Punk in Drublic e Bay Fest, il grande ritorno del punk-rock: si parte dal Carroponte

L’attesa sta per terminare e al Carroponte è già tutto pronto per ricominciare esattamente dal punto in cui tutto si era fermato. 

Il 22 maggio 2022 sbarca a Sesto San Giovanni il Punk in Drublic, il festival punk-rock inizialmente programmato per il 2020 e poi rinviato a causa della pandemia di Covid-19. La line-up è davvero di grande livello (ci sono anche gli italiani Talco) e nell’aria si percepisce un certo entusiasmo per questo ritorno ai concerti dal vivo, senza limitazioni varie.

Nofx

Ne abbiamo parlato con Tiziana Seregni (Hub Music Factory), organizzatrice del Punk in Drublic e di tanti altri eventi che animeranno l’estate del Carroponte.

Tiziana, finalmente si riparte per davvero dopo due anni infernali. Quali sono le sensazioni?

Finalmente! E’ stata dura. Siamo tutti in attesa, il Punk in Drublic sarà il primo evento punk-rock che torna in Italia dopo due anni di chiusura totale, lo stiamo aspettando a braccia aperte. Ma non solo noi, anche il pubblico: ogni giorno che passa ci accorgiamo di un’attenzione sempre maggiore, che cresce di giorno in giorno. La riscontriamo in tutti gli eventi in programma e la notiamo anche dalle tante domande che ci vengono poste da chi vuole partecipare ai concerti. 

Il Carroponte è uno dei luoghi simbolo dei concerti in Italia, anche nel punk-rock. Quanto emoziona aprire la stagione dei Festival proprio qui?

Diciamo che il Carroponte è una location che per le sue dimensioni e per il tipo di struttura si presta molto a tanti tipi di eventi. Negli anni abbiamo cercato di allestirlo sempre al meglio, si vedrà anche quest’anno con le varie proposte, sia gastronomiche che di beverage: ci sarà la possibilità di fare aperitivi sotto gli alberi, con le sdraio, in totale relax. Siamo convinti che sarà molto apprezzato, specialmente in un festival come il Punk in Drublic che si sviluppa in tutta la giornata, con i concerti che cominceranno dal pomeriggio e andranno avanti fino a tarda sera.

Carroponte

Hai già accennato al fatto che l’estate del Carroponte continuerà anche con molti altri eventi all’insegna del punk-rock: diccene qualcuno. 

Esatto, siamo solo all’inizio! Abbiamo il 30 maggio i Social Distortion, il 21 giugno The Offspring, Lagwagon e Anti-Flag, il 4 luglio i Thrice con i Touché Amoré, il 10 luglio i Gogol Bordello, il 14 luglio gli Idles, il 20 luglio il grande ritorno dei Dropkick Murphys: non ci faremo mancare nulla.

Il Punk in Drublic, ideato da Fat Mike, era inizialmente partito come un esperimento, ma in pochi anni ha fatto registrare il sold out praticamente ovunque. Quest’anno, oltre ai NOFX, ci sono My First and The Gimme Gimmes, The Bompops, Talco, Pennywise, Ignite, Pulley, Days N’ Daze, Pinc Louds: una line-up da urlo. Vuoi parlarcene?

In Italia il Punk in Drublic è arrivato per la prima volta nel 2018: questa è la seconda volta, che abbiamo dovuto rimandare (dal 2020 al 2022, ndr) a causa della pandemia. E’ un festival molto divertente, realizzato appunto da Fat Mike: creare un festival con il supporto di tutte band amiche o in alcuni casi della stessa etichetta fa in modo che tutto diventi davvero una grande festa. 

punk in drublic 2022

Come accennato, il Punk in Drublic è solo l’inizio. Un altro appuntamento a cui guardano tutti gli amanti del punk-rock è ovviamente il Bay-Fest, che ritorna ad agosto nella sua formula classica.

Il Bay Fest, se posso permettermi, è il vero festival italiano punk rock, lo dico senza voler sembrare arrogante. E’ una location stupenda, il festival in riva al mare è sempre qualcosa di magico. Inoltre è un evento articolato in più giorni, con più artisti che iniziano dal primo pomeriggio sul palco del beach village Beky Bay in versione acustica, per poi arrivare ai gruppi che si esibiscono sul main stage fino a sera e infine tornare all’afterparty sempre al Beky Bay.

bay fest

Diverse band annunciate già nel 2020 hanno confermato la presenza e se ne sono aggiunte anche altre.

Noi abbiamo voluto innanzitutto confermare tutte quelle band annunciate nel 2020 e che avevano intenzione di tornare al Bay Fest nel 2022. Abbiamo voluto dare priorità a questi gruppi. Purtroppo ci sono state altre band che per impegni di lavoro non hanno potuto confermare la loro presenza per quest’anno. Chiaramente abbiamo fatto un lavoro di ricerca di nuove band per completare il cartellone del 2022.

Oltre ai tre giorni ormai ‘classici’ troviamo anche un quarto giorno dove spicca il Pool Party: come funziona? Spiegaci tutto.

Le date dell’11, 12 e 13 agosto sono date normali, come negli anni passati. Per il 14 agosto, invece, abbiamo preso uno spazio di un hotel che si trova a 800 metri dal luogo in cui si svolge il festival: proprio questo spazio, comprensivo di piscina e club, diventerà il pool party del Bay Fest. Ovviamente non ha la stessa capienza del Parco Pavese: dato che i biglietti stanno andando molto velocemente, consiglio di prenderli subito perché sicuramente non arriveremo al 14 agosto con la possibilità di acquistare il biglietto. Anche le vendite degli altri giorni stanno andando bene: da quando abbiamo svelato la line-up definitiva (specialmente con l’annuncio degli Interrupters) le richieste sono aumentate moltissimo.

bay fest 2022

Praticamente pogheremo in acqua!

Certo che sì, sia in acqua che fuori! Assieme agli Anti-Flag ci sarà anche una band di supporto, i T.V.F., che sono tra i vincitori del contest (gli altri sono The Loyal Cheaters, GUN inc. e Acid Brains, che si esibiranno nei giorni precedenti). Ci piace molto l’idea del contest, che consente alle band di mettersi in gioco, e vediamo che è molto apprezzata anche dagli stessi gruppi. Ci sono tutti gli ingredienti per un Bay Fest indimenticabile.