Elon Musk prima di diventare l’uomo più ricco del mondo: ecco cosa faceva

Sappiamo tutto dei suoi successi più importanti: da PayPal a Tesla, fino al colpaccio di Twitter di qualche settimana fa. Ma prima di diventare ultra miliardario e l’uomo più ricco del mondo, cosa faceva Elon Musk?

Elon Musk è senza ombra di dubbio il personaggio del momento. Ricco, innovativo e creativo, non si fa mancare proprio nulla, anche le polemiche. E’ di ieri, infatti, la notizia del ritorno dell’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, su Twitter, dopo che il social lo aveva bannato per l’assalto al Congresso avvenuto il 6 gennaio, quando Trump non solo aveva sostenuto l’azione, ma aveva anche incoraggiato atti di violenza.

Elon Musk giovane
Fonte: Instagram @elonmusk

Che sia per adesione totale alla libertà di espressione – tema questo estremamente sentito dall’imprenditore – o, più semplicemente, per far parlare di sé mantenendo altissimo l’hype attorno all’acquisto del social, non si sa. Fatto sta però che Elon Musk resta sempre sulla cresta dell’onda, superando perfino l’insuperabile Jeff Besoz, il proprietario di Amazon, nonché del Washington Post dal lontano 2013.

Con 219 miliardi di dollari, infatti, il patron di Tesla è l’uomo più ricco del mondo. Al secondo posto troviamo, invece, il fondatore di Amazon con i suoi 171 miliardi. Ma Musk può fare affidamento anche su una fan base molto eterogenea, a differenza di Besoz. Alcuni, infatti, lo lodano per le sue iniziative imprenditoriali, mentre altri adorano la sua schiettezza proprio su Twitter.

Insomma, sappiamo tutto dei suoi successi più importanti: da PayPal a Tesla, fino al colpaccio di Twitter di qualche settimana fa. Ma prima di diventare ultra miliardario e l’uomo più ricco del mondo, cosa faceva Elon Musk?

Elon Musk prima di Elon Musk: come nasce l’imprenditore?

Diciamo che l’imprenditoria è qualcosa che scorre proprio nelle vene di Musk, oltre l’informatica. Il suo segreto, oltre ad unire queste due passioni trainanti nella sua esistenza, è stato avere sempre il guizzo giusto, trovando un’opportunità anche nell’azione più scontata.

Elon Musk al college
Fonte: Instagram @elonmusk

A soli 12 anni, infatti, il proprietario di Tesla ha venduto un semplice gioco a duna rivista di computer per 500 dollari, dando precocemente inizio al suo fiuto per gli affari. Dopo la laurea in fisica ed economia presso l’Università della Pennsylvania, ha cominciato a sviluppare il suo business tramite il web.

Ed è proprio durante gli anni del college che comincia a perfezionare il suo spirito imprenditoriale. Non è ancora un ricco uomo d’affari capace di spostare l’intera opinione pubblica su un tema, ma un passo alla volta riesce a capire quale sia la sua strada.

Ecco perché Elon Musk decise di trasformare la sua casa in una sorta di discoteca per potersi pagare l’affitto. Insomma, Musk, fu prima di ogni altra cosa, gestore di una discoteca molto discutibile. Tuttavia, dove sta il genio? E’ stato, infatti, il guizzo giusto riadattare la propria casa per altro o capire che i suoi colleghi avessero bisogno di uno spazio simile all’interno del campus universitario?

Forse, più la seconda. Una buona strategia di marketing, infatti, si basa e fa leva sui desideri degli ipotetici consumatori, nonché sulle loro esperienze. E Musk questo lo ha compreso benissimo.