Bonus 500 euro senza ISEE, imperdibile: domande entro agosto 2022 – ecco a chi è rivolto

In arrivo il nuovo bonus da 500 euro senza ISEE. Ma in cosa consiste, chi saranno i beneficiari e quali acquisti saranno consentiti tramite il voucher? Scopriamo insieme. 

E’, ancora una volta, tempo di bonus. Dopo il superbonus 110% e l’una tantum di 200 euro per i lavoratori dipendenti, autonomi ed i pensionati approvati dal governo Draghi, è in arrivo il nuovo bonus da 500 euro senza ISEE. Eppure, questo non è una vera e propria novità, piuttosto una conferma in vigore dal 2016.

Bonus 500 euro
Fonte: Canva

Stiamo parlando, infatti, del bonus cultura che spetta a tutti i cittadini italiani che hanno raggiunto la maggiore età entro lo scorso anno, stiamo parlando dei giovani nati nel 2003. Il voucher, che si potrà ottenere a prescindere dalla propria situazione patrimoniale e/o reddituale, si potrà richiedere entro e non oltre il 31 agosto 2022.

C’è ancora un po’ di tempo quindi, ma meglio arrivare preparati al bonus cultura. Per farne domanda, intanto, sarà necessario iscriversi alla piattaforma 18app, tramite la quale verrà generato il voucher dal valore di 500 euro. Ma non solo. La novità più significativa rispetto al bonus è l’assenza di soglia ISEE, requisito indispensabile fino all’anno scorso.

Tutti i ragazzi classe 2003 potranno richiedere quindi il voucher tranquillamente, senza doversi preoccupare di rientrare nei limiti reddituali indicati dal governo, che fino al 2021 prevedano un ISEE non superiore ai 25.000 euro. Per l’esecutivo di Mario Draghi si tratta di una misura volta ad allargare il bacino dei beneficiari.

Ma non è l’unica novità davvero importante che segna una svolta decisiva all’interno delle agevolazioni statali. Questa sorta di versione 2.0 del Bonus cultura da 500 euro, infatti, da quest’anno farà parte dei sussidi statali annuali. Insomma, non si dovrà più aspettare la conferma del rinnovo della Legge, perché il voucher verrà erogato in automatico a tutti i ragazzi che ne faranno richiesta. Non un aspetto da poco.

Bonus cultura 500 euro: tutte le info in merito

Ma come si richiede il bonus? Oltre a collegarsi alla piattaforma 18App, sarà necessario registrarsi, inserendo i propri dati personali, così da convalidare l’iscrizione. Assicuratevi prima però di essere in possesso dello SPID. Non si deve assolutamente scaricare nessuna applicazione sul proprio smartphone. In quel caso, fate molta attenzione, perché è molto probabile che dietro alle presunte app si nascondano truffatori online pronti a prendere tutti i vostri dati.

Riservato ai 18enni
Fonte: Canva

La procedura, inoltre, è molto semplice. Non serve, infatti, produrre e presentare una domanda entro agosto, già la sola registrazione, infatti, consente di ottenere il voucher, senza dover sottoscrivere o compilare ulteriori campi. Sarà poi compito della piattaforma 18app generare un voucher. L’accredito non avverrà sul conto corrente, sotto forma appunto di contanti.

Stiamo parlando di una serie di buoni spesa spendibili solo per beni e servizi a carattere culturale. Qualsiasi altro utilizzo e spesa non solo non è consentita, ma anche illegale. Cosa si può acquistare quindi tramite il bonus cultura? Libri, e-book, abbonamenti a quotidiani e riviste. Ma anche biglietti di mostre, teatro, cinema, concerti. Insomma, tutti prodotti culturali. Attenzione però: non sarà possibile comprare più copie dello stesso bene o servizio.