Canone Rai, non tutti lo sanno – è possibile un ottimo risparmio: ecco come

Per l’anno in corso vi è ancora la possibilità di risparmiare 45 euro ovvero il 50% dell’ammontare totale del Canone Rai. Ecco la procedura per ottenere l’esenzione

Negli ultimi giorni si è tornati a parlare del pagamento del Canone Rai, dopo un lungo periodo di ‘silenzio’ legato al fatto che non vi sono state sostanziali modifiche dopo il suo ‘ingresso’ in bolletta. La decisione di inserirlo nelle bollette dell’energia elettrica fu del governo Renzi e venne stabilito per una precisa ragione ovvero mettere un freno all’evasione del canone da parte di migliaia di italiani, persone che come previsto dalla legge avrebbero dovuto versare la tassa annuale ma che non lo avevano mai fatto, ‘risparmiando’ notevoli quantità di denaro.

L'occasione che in pochi conoscono
Il canone verrà escluso dalla bollette dell’energia elettrica (fonte twitter)

Contestualmente al suo ingresso in bolletta l’ammontare annuo del canone Rai era però sensibilmente calato, attestandosi alla somma totale di 90 euro che venivano scalati mensilmente, nell’arco di dieci mesi, insieme all’importo della bollette. È però degli ultimi giorni la notizia dell’uscita del Canone della televisione italiana della bolletta, per farlo tornare una tassa autonoma: una decisione presa dal governo Draghi e le cui conseguenze non sono al momento chiare. Da una parte c’è infatti chi teme che questo possa portare a nuovi aumenti e dunque ad un ritorno indietro nel tempo, dall’altra chi invece pensa che questo potrebbe portare a nuovi sconti o ad un ampliamento della platea di chi potrà richiederne l’esenzione.

La richiesta di esenzione dal pagamento del Canone Rai

In attesa di saperne di più vi è però una possibilità di risparmio per moltissimi italiani già nel corso del 2022 e non tutti lo sanno. Nella fattispecie si potrebbero risparmiare ben 45 euro ovvero il 50% del Canone 2022. Come in tanti sanno è possibile, presentando l’apposita domanda, essere esentati dal pagamento annuale.

Per farlo occorre certificare di non essere in possesso di televisori, così da ottenere l’esonero legale dal versamento della tassa ma questo ovviamente espone alla possibilità di controlli che potrebbero portare a pesanti sanzioni qualora venga accertata la presenza di apparecchi televisivi nell’abitazione. La presentazione di tale domanda ha però una scadenza, fissata al 31 gennaio e dunque il periodo per richiedere l’esenzione è già trascorso.

non pagare il canone
Come risparmiare 45 euro (Fonte Twitter)

Come risparmiare 45 euro sul canone Rai

Resta però una possibilità ovvero quella di essere esonerati dal pagamento del secondo semestre del canone, risparmiando dunque 45 euro. Per farlo c’è tempo fino al 30 giugno, data entro la quale presentare la domanda che, se accettata, porterà all’esonero. Non verranno in quel caso scalati i soldi mensilmente nel corso della seconda metà del 2022. Un’occasione di risparmio importante e poco nota, ovviamente legata al fatto che si dica la verità nel dichiarare di non avere in casa nè pc nè televisori.

Occorre ricordare che anche la presenza di un computer implica infatti il pagamento della tassa Rai, dal momento che anche via Internet è possibile accedere, in straming, ai programmi televisivi firmati Rai. Anche in questo caso non dire il vero implicherà il pagamento di una multa.