Giubileo di Platino della Regina, ecco cosa sarà svelato: non si vede dal 2012

È sicuramente uno dei momenti più attesi non solo dagli inglesi ma dal mondo intero ed accadrà nel corso del Giubileo di Platino, le celebrazioni per i 70 anni di regno della Regina Elisabetta

Verrà portato fuori dal caveau per essere mostrato a Buckingham Palace in occasione delle celebrazioni per i 70 anni di regno della Regina Elisabetta, il cosidetto Giubileo di Platino. Non è un oggetto qualsiasi ma uno dei gioielli più importanti della Casa Reale, non solo per il suo valore economico ma anche, e soprattutto, per le occasioni nelle quali è stato mostrato. E che si prepara ad uscire nuovamente dal forziere reale per poter essere, ancora una volta, mostrato al pubblico.

Verrà portato fuori dai forzieri reali
Ecco da quanti diamanti è composto il diadema (Fonte Twitter)

Il prezioso gioiello della regina svelato in occasione del Giubileo di Platino

Stiamo parlando del diadema della regina o diadema di stato, un gioiello indossato da 70 anni dalla Sovrana d’Inghilterra in occasione delle più importanti funzioni ufficiali, un gioeillo in diamanti custodito in una cassaforte a massima sicurezza del palazzo di Windsor e chiamato George IV State Diadem. Verrà presentato durante l’estate nei saloni di rappresentanza di Buckingham Palace da parte del Royal Collection Trust di Londra: un’occasione imperdibile per il pubblico, che avrà l’opportunità di ammirare lo scintillante e preziosissimo diadema oltre ad una serie di altri gioielli reali di eguale valenza storica poichè indossati dalla Regine nel corso degli anni.

Tra questi anche il collier di smeraldi “Delhi Durbar” che con il Diadema verrà svelato in occasione del Giubileo di Platino. E non è tutto perchè anche a Holyroodhouse verranno esposti altri gioielli dal valore inestimabile proprio in virtù della loro valenza storica, essendo stati indossati per l’interno regno di Elisabetta II diventando di fatto dei simboli (oltre che dei gioielli) dell’istituzione Reale.

Un gioiello meraviglioso e significativo
È chiamato George IV State Diadem ed è formato da 1.333 diamanti. (Fonte Twitter)

Da quanti diamanti è composto il diadema

Il diadema, nella fattispecie, venne indossato quando Elisabetta, in occasione della State Opening of Parliament nel 1952 attraversò Londra da Buckingham Palace a Westminster. E, negli anni seguenti, in occasione delle successive aperture del Parlamento fatta eccezione per le ultime, mentre quest’anno, a causa dei problemi di salute che si è trovata ad affrontare, non ha potuto partecipare alla cerimonia, lasciando che se ne occupasse il principe Carlo, suo figlio. Questo splendido gioiello è stato ideato e realizzato nel 1821 per l’incoronazione di re Giorgio IV, un grande appassionato di tutto ciò che rappresentava il lusso ed autore della ‘trasformazione’ di Buckingham Palace in una sfarzosa reggia.

È formato da ben 1.333 diamanti che formano un disegno: rappresentano infatti i tre simboli di Inghilterra, Irlanda e Scozia, ovvero la rosa d’Inghilterra, il trifoglio e per finire il cardo. Fu indossato prima dall’imperatrice Vittoria per poi passare alla sposa di Edoardo VII, la regina Alexandra di Danimarca e ancora alla regine Mary, per poi arrivare alla sua pronipote, la regina Elisabetta II. Si tratta di un’occasione irrinunciabile per gli appassionati della Casa Reale inglese dato che il diadema venne mostrato pubblicamente, l’ultima volta, in occasione del Giubileo di diamante della regina ovvero nel 2012.