Papà di 2 figli sta per suicidarsi – le 2 parole che gli salvano la vita

Un contadino era arrivato al punto da decidere di togliersi la vita e aveva pianificato il suicidio ma poco prima di farlo ha chiamato la madre. E durante la conversazione ha pronunciato due parole che gli hanno permesso di salvarsi

Fare il contadino è sempre stato il sogno nel cassetto per Sam Stables ma quando è riuscito a coronarlo la realtà si è mostrata molto diversa da quanto aveva immaginato. Sopraffatto da orari di lavoro estenuanti e dai lunghi periodi di isolamento e sentendosi incapace di parlare anche con la sua famiglia e gli amici più stretti, non vedeva una via di uscita al punto da decidere di pianificare il suo suicidio.

salvato grazie a due parole
Tutto è successo durante la telefonata con la madre (Fonte Facebook)

Sam, padre di due figli, aveva stabilito di togliersi la vita mentre la moglie Emily era al lavoro ma prima di farlo ha deciso di chiamare la madre e, proprio questa sua ultima conversazione è risultata salvifica. Due parole dell’uomo, in particolare, hanno portato la madre ad allertare la moglie e alcuni vicini salvandogli di fatto la vita.

Pianifica il suo suicidio a causa del lavoro estenuante

“Con l’agricoltura tante cose vanno fuori dal tuo controllo”, ha raccontato la moglie Emily, 40 anni. “Potrebbe essere il tempo, il raccolto che va perso parzialmente o integralmente, i pezzi imprevedibili. Inoltre quando trascorri intere giornate nei campi o sul trattore, puoi sentirti davvero molto solo. Penso che se lo stigma della salute mentale nel settore dell’agricoltura non fosse stato così forte Sam avrebbe avuto accesso all’aiuto prima che la situazione si avvicinasse pericolosamente al punto di non ritorno”.

“Gli agricoltori – ha aggiunto Sam – sono spesso visti come persone grandi e robuste che possono resistere anche alle peggiori situazioni di crisi o alle infauste condizioni atmosferiche. Ma non è così ed è importante rompere lo stigma della salute mentale. Io stesso sono un ragazzo grande e forzuto ma posso piangere come un bambino”.

Le due parole che gli hanno salvato la vita

Ma quali sono state le due parole pronunciate dall’uomo e che gli hanno permesso di essere salvato? Molto semplicemente “Ti amo”. La madre, ha temuto che dietro a queste parole ci fosse ben altro e preoccupata ha chiamato i vicini di casa del figlio contadino, venuti in suo aiuto insieme alla moglie. Lui è crollato e ha rivelato cosa aveva intenzione di fare ma da quel giorno ha iniziato il suo percorso per ricominciare a vivere con serenità.

La madre infatti ha capito che quella telefonata sembrava essere impostata in modo tale da sembrare una sorta di ultima conversazione o di addio e questo ha permesso ai vicini di trovare Sam appena in tempo prima che accadesse il peggio.

Ti amo, così è stato salvato
La mamma ha allertato i vicini di casa in tempo (Fonte Facebook)

Cosa è successo dopo il tentato suicidio

L’esperienza di Sam aveva reso la coppia fin troppo consapevole della mancanza di supporto per la salute mentale disponibile per gli agricoltori. Così hanno fondato il loro ente di beneficenza, We Are Farming Minds, con sede nella tenuta nell’Herefordshire dove coltivano. Nel settembre 2021, l’ente di beneficenza ha ricevuto 10.000 sterline di finanziamento della lotteria nazionale per creare la linea di assistenza e ulteriori 137.292 sterline che consentiranno loro di gestire l’ente e raccogliere fondi per i prossimi due anni.

Oltre a gestire una linea di assistenza 24 ore su 24, l’ente di beneficenza finanzia anche la consulenza e offre corsi di sensibilizzazione sulla salute mentale alla più ampia comunità agricola, inclusi veterinari e rappresentanti dei mangimi.