Un omicidio nella casa appena comprata? L’agghiacciante scoperta dietro a un muro

Jonathan Lewis si è trasferito nella sua nuova casa solo di recente, ma i suoi amici gli hanno detto di trasferirsi di nuovo dopo un inquietante ritrovamento: una bambola di pezza di nome Emily

Sembra una storia uscita direttamente da un film dell’orrore o da un libro macabro quella che riguarda un ragazzo inglese, neo acquirente di una casa nella cittadina di Walton, Liverpool, ma che potrebbe ritrovarsi a doverla abbandonare subito per trasferirsi nuovamente altrove dopo un inquietante ritrovamento.

Si parla di un omicidio
32enne fa una scoperta inquietante dietro a un muro (Fonte Jonathan Lewis)

Per lo meno è quanto i suoi amici gli hanno consigliato di fare dopo che l’uomo ha raccontato di aver trovato, poco dopo il suo trasferimento nella nuova casa, una bambola di pezza di nome Emily che sosteneva di aver pugnalato a morte il vecchio proprietario.

32enne fa una scoperta inquietante dietro a un muro

Jonathan è un insegnante di scuola elementare ed è stato invitato a lasciare la sua abitazione dopo aver ritrovato la bambola insieme ad un biglietto dal contenuto inquietante nel quale si affermava che i precedenti proprietari erano stati assassinati. Jonathan Lewis stava facendo un po’ di bricolage quando ha sbattuto contro un muro per indagare su un filo allentato, finendo per inciampare invece in un giocattolo agghiacciante per bambini.

La terrificante bambola in stile vittoriano era seduta su una piccola sedia di legno e aveva inquietanti trecce di lana gialla. Sebbene il 32enne sia rimasto sbalordito nel trovare la bambola, il pezzo di carta piegato in grembo con un messaggio agghiacciante lo ha lasciato ancora più spaventato.

L’inquietante contenuto del biglietto

Nel biglietto c’era scritto: “Caro lettore, grazie per avermi liberato! Il mio nome è Emily. I miei proprietari originari vivevano in questa casa nel 1961. Non mi piacevano, quindi sono dovuti “andare”. Tutto quello che hanno fatto è stato cantare ed essere allegri. Era disgustoso. L’accoltellamento è stata la mia scelta di morte per loro, quindi spero che tu abbia dei coltelli. Spero che tu dorma bene”. Jonathan si era appena trasferito nella casa di Walton, Liverpool, ma dopo aver parlato della sua scoperta i suoi amici gli hanno detto di andarsene il prima possibile.

Secondo l'uomo sarebbe un messaggio recente
Il 32enne non intende lasciare casa (Fonte Jonathan Lewis)

Il 32enne non intende lasciare casa

Sapevo che c’era questo vuoto sotto le scale che era stato intonacato. – ha raccontato – C’era un filo che usciva dal punto in cui i precedenti proprietari avevano il frigorifero, ma non sapevo dove fosse collegato il filo, quindi ho battuto un po’ del cartongesso per vedere cosa c’era sotto. Ho creato un buco delle dimensioni di un pugno, ho acceso una luce e c’era una bambola seduta lì.”

Ma nonostante i consigli dei suoi amici, l’insegnante imperturbabile insiste che non andrà da nessuna parte: “Sarò onesto, ho trovato l’intera faccenda esilarante. Probabilmente farei esattamente la stessa cosa. La lettera dice 1961 ma l’agente immobiliare ha detto mentre mi mostrava la casa che la cucina era stata fatta solo quattro o cinque anni fa. La carta non sembra molto vecchia e sembra essere relativamente recente”.