Bollette alte, il geniale metodo per risparmiare – lo possono fare tutti: serve un comune elettrodomestico

Con il caro bollette in tanti hanno iniziato a prestare maggiore attenzione ai loro consumi. Ma non tutti sanno che ci sono piccoli accorgimenti per risparmiare buone quantità di denaro nell’arco dell’anno

Le bollette del gas e della luce hanno conosciuto, nel corso degli ultimi mesi, un’impennata storica arrivando a cifre addirittura triple o quadruple rispetto a quanto si era soliti pagare nel 2021. È l’effetto della guerra in Ucraina iniziata dalla Russia, che ha provocato un vero e proprio caos economico sia sulle forniture di gas che di petrolio, andando di fatto a provocare un’esponenziale ed inarrestabile crescita delle tariffe, mettendo a dura prova la tenuta economica delle famiglie italiane ma anche di migliaia di imprenditori.

come usare il forno al meglio
I consigli per risparmiare denaro e non sprecare energia (fonte pixabay)

Ebbene dal punto di vista domestico le persone hanno iniziato a pensare con maggior attenzione ai loro consumi quotidiani, trovando il modo per ridurli e cercare di risparmiare un pò. Ad esempio andando ad abbassare lievemente la temperatura della caldaia e dei caloriferi, per ridurre il consumo di gas durante l’inverno.

I consigli per risparmiare denaro e non sprecare energia

Ma ci sono altri piccoli accorgimenti, talvolta sottovalutati, che se considerati nell’arco di un lungo periodo di tempo possono regalare soddisfazioni dal punto di vista economico. Per ottenere un risparmio energetico e di denaro infatti occorre sfruttare al meglio gli elettrodomestici di casa ma non tutti sanno come fare per utilizzare ad esempio la lavatrice o l’asciugatrice, il frigorifero o il forno in maniera adeguata facendo del bene all’ambiente ed evitando di sprecare energia.

Risparmiare Kwh usando il forno: come fare

Ci concentriamo in questo caso sul forno e sui consigli per utilizzarlo al meglio, ottenendo piatti ben cotti ma con il minimo consumo energetico ed un ridotto dispendio di denaro. Ad esempio spegnerlo qualche minuto prima della fine della cottura è il miglior modo per ottenere questo risultato; il calore interno permetterà di ultimare la cottura come se il forno sia ancora acceso ma non verrà sprecata elettricità alleggerendo le spese in bolletta. Il suggerimento è quello di spegnerlo circa un quarto d’ora prima della fine del tempo di cottura prestabilito, senza aprirlo.

Il ‘lavoro’ verrà fatto dal calore latente e la cottura sarà perfetta con un risparmio stimato di circa 0,35 Kwh. Pensate ora a ripetere questa operazione nell’arco di un anno, per centinaia di volte. Il risparmio è assicurato.

Molto kwh risparmiati
Le cotture in forno, il consiglio da seguire (Fonte pixabay)

Le cotture in forno, il consiglio da seguire

Anche per quanto riguarda le cotture in forno è possibile trovare la strategia giusta per spendere meno, ad esempio utilizzando la funzione ventilazione che oltre a ridurre i tempi di cottura consente di risparmiare un terzo dell’energia che verrebbe consumata usando il forno in modalità statica. Il suggerimento arriva dall‘associazione Altroconsumo che ricorda inoltre di non avviare i sistemi autopulenti ad alta temperatura nel momento in cui si vuole pulire il forno.

Per ridurre le incrostazioni il suggerimento è quello di utilizzare una spugnetta umida insieme ad una pastella di bicarbonato mescolata in acqua. Anche i ‘tempi morti’ fanno sprecare elettricità: la teglia, per fare un esempio, deve essere pronta per poterla infornare non appena il forno raggiunge la temperatura desiderata. Basti pensare che ogni 10 minuti si sprecano, a 200 gradi, circa 0,2 Khw. Può sembrare poco ma questi microerrori nell’arco di un anno portano a sprechi notevoli.