Sintomo di una malattia seria che appare sulle unghie: come riconoscerlo e quando preoccuparsi

C’è una malattia che può essere riconosciuta osservando eventuali modifiche delle dita e delle unghie. Possono rivelare molto sul proprio stato di salute

Le nostre unghie e le dita di mani e piedi raccontano molto sullo stato di salute del nostro corpo. E osservandone con attenzione l’evoluzione nel tempo è possibile persino andare ad individuare eventuali segnali che potrebbero essere legati alla comparsa di alcune malattia. Una di queste si manifesta solitamente in età avanzata ma è caratterizzata dal fatto che i sintomi non compaiono sempre tutti in una volta sola e per questo le unghie, in particolare quelle dei piedi, possono rappresentare un primo campanello d’allarme, un sintomo vero e proprio che dovrebbe portare chi se ne accorge a recarsi del medico a chiedere un consulto.

La patologia si individua anche dalle unghie
Modifiche delle nostre unghie: quando preoccuparsi (Fonte Pixabay)

Che siano corte o lunghe, spesse o sottili, le unghie rivelano infatti molti segreti sulla salute di ognuno di noi, soprattutto quando si rilevano modifiche alla loro consistenza, allo spessore o al colore, segnali che indicano con largo anticipo una possibile malattia, prima che compaiano altri sintomi.

Modifiche delle nostre unghie: quando preoccuparsi

Dalle carenze vitaminiche ad alcuni tipi di cancro fino ai primi segni di glicemia alta, le unghie contengono molti indizi. Quando si soffre di una malattia cronica come il diabete di tipo 2, patologia che si manifesta spesso in età avanzata, è ancora più importante prestare molta attenzione alla salute delle unghie. I sintomi ignorati e la cattiva gestione della condizione potrebbero portare a rischi per la salute devastanti. I cambiamenti nel colore e nello spessore delle unghie, invece, potrebbero avvertire con molto anticipo dei rischi che si corrono.

Cos’è il diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 è una condizione medica cronica in cui i livelli di zucchero si accumulano nel flusso sanguigno. In genere, l’ormone insulina aiuta a spostare il glucosio dal sangue alle cellule, dove viene utilizzato per produrre energia. Tuttavia, con il diabete di tipo 2, le cellule del corpo non sono in grado di rispondere all’insulina come dovrebbero.

Nelle fasi successive della condizione, il corpo potrebbe anche non produrre abbastanza insulina. Il diabete di tipo 2 incontrollato può portare a livelli di glucosio nel sangue cronicamente elevati, che possono causare diversi sintomi e potenzialmente portare a gravi complicazioni.

I segnali e sintomi delle unghie

In alcune persone con il diabete le unghie assumono una tonalità giallastra. Spesso questa colorazione ha a che fare con la composizione dello zucchero ed il suo effetto sul collagene nelle unghie. L’ingiallimento di questo tipo non è dannoso e non serve venga trattato ma in alcuni casi può essere il segno di un’infezione dell’unghia che, in quel caso, diventerà ancora più gialla e più fragile.

“Molte malattie comuni possono presentarsi attraverso l’aspetto delle unghie”, ha aggiunto la dottoressa Elizabeth Salada. “Puoi sempre essere consapevole di eventuali cambiamenti di forma dell’unghia, spessore, consistenza guardando la superficie il colore dell’unghia e se l’unghia è separata per il letto ungueale. Un leggero rossore nella parte inferiore dell’unghia a volte è anche un sintomo del diabete“. Le infezioni delle unghie con lieviti o funghi sono comuni tra le persone con diabete e di solito colpiscono le unghie dei piedi. Anche lo scolorimento bianco-giallo-verdastro e l’ispessimento all’estremità dell’unghia si diffondono, in persone con il diabete, gradualmente fino a coinvolgere l’intera unghia che può essere spessa e fragile.

Segnali da non sottovalutare
I segnali e sintomi delle unghie (Fonte Pixabay)

Gli altri sintomi del diabete di tipo 2

I primi sintomi del diabete includono:

Fame costante
Mancanza di energia
Fatica
Sete eccessiva
Minzione frequente
Visione sfocata
Dolore, formicolio o intorpidimento alle mani o ai piedi.