Apple minaccia gli utenti iPhone: infrangete le regole e siete fuori – cosa NON fare

Apple ha reso note le regole da non infrangere assolutamente per continuare ad utilizzare gli iPhone: ecco quali sono e cosa non dovete fare.

L’unico modo in cui i giganti del mondo tech possono controllare le attività sui propri server e sui propri dispositivi è quello di inserire delle regole di comportamento, infrante le quali gli utenti vengono bannati temporaneamente o permanentemente dai servizi offerti. Come tutte le altre compagnie, anche Apple ha fissato delle regole che non debbono essere infrante per poter continuare ad utilizzare l’account icloud.

Apple ban icloudCome sapranno i possessori di device Apple, gli account icloud sono indispensabili per la gestione dei dati. Attraverso l’account in questione si potrà navigare sul web, conservare contenuti e dati, utilizzare varie app e ottenere il backup in cloud di tutte le attività svolte nel corso degli anni.

Sappiamo come da tempo la compagnia americana scansioni tutte le immagini e i video pubblicati dai propri utenti per individuare e bloccare quei contenuti che contengono pornografia minorile. Si tratta di un servizio teso a proteggere i più piccoli, ma anche a tenere puliti i propri sistemi e i propri social da attività illecite.

Apple, ecco le tre regole da non infrangere per non essere bannati da iCloud

Ovviamente chiunque venisse beccato a condividere contenuti illeciti di questo tipo verrebbe subito bannato e segnalato. Ma la condivisione di immagini illegali non è l’unica cosa che potrebbe farvi bannare a vita dall’account di Apple. Ci sono infatti tre comportamenti che vanno evitati assolutamente, due dei quali potrebbero essere commessi per errore da chiunque.

Il primo riguarda il pagamento dei contenuti su iCloud. Apple non transige chi non paga e quando i mancati pagamenti diventano costanti, provvede automaticamente al blocco dell’utente moroso. Il secondo comportamento da evitare è la condivisione di contenuti con copyright.

Un’infrazione verrà tollerata, ma quelli che si macchiano di più infrazioni possono essere sospesi o bannati. Infine le attività illecite: Apple non tollera che qualcuno si macchi du truffe o frodi attraverso i propri prodotti, dunque chiunque fosse coinvolto in qualcosa di simile verrà escluso a vita dal sistema.

La terza regola è logica e non impensierisce chi si comporta secondo le leggi. Diverso è il discorso per le prime due: gli utenti, specie se giovani, potrebbero non aver idea che la condivisione di contenuti con copyright potrebbe costargli cara; per quanto riguarda i mancati pagamenti, chi si trova in difficoltà economiche potrebbe non aver modo di pagare gli arretrati e dunque di evitare il ban.