Stroncato da un infarto, il lutto scuote il mondo del cinema: chi è stato Bo Hopkins?

Una carriera ricca di successi, poi un infarto improvviso che lo ha portato via. Scompare così uno dei ‘cattivi’ di Hollywood, indimenticabile nel film American Graffiti

Non sono giorni facili per il mondo del cinema e della musica, troppi i lutto che stanno strappando ai fan personaggi famosi e che hanno con le loro capacità artistiche lasciato
un segno indelebile nei ricordi di tutti noi.

stroncato da un infarto
“Un infarto ce lo ha portato via”. Morto l’attore di American Graffiti (Fonte Twitter)

E purtroppo nelle ultime ore al triste elenco di artisti scomparsi si è aggiunto anche un famosissimo attore, noto ai più per essere diventato il “cattivo” per eccellenza di Hollywood per via dei ruoli che nel corso degli anni si è trovato ad interpretare. Morto a causa di un infarto che ce lo ha portato via.

“Un infarto ce lo ha portato via”. Morto l’attore di American Graffiti

La sua carriera è stata davvero lunga e fruttuosa, durata oltre cinque decenni nel corso dei quali ha preso parte a film davvero memorabili come The Wild Bunch (1969), The
Getaway (1972), The Man Who Loved Cat Dancing (1973), Posse (1975) e Midnight Express (1978). Ma soprattutto ad American Graffiti, nel 1973, la pellicola della sua
consacrazione e per il cui ruolo ancora oggi in tanti lo ricordano. L’attore di cui stiamo parlando è Bo Hopkins, deceduto dopo essere stato colpito da un infarto al Valley
Presbyterian Hospital di Van Nuys; aveva 80 anni.

Lutto nel cinema, la carriera di Bo Hopkins

Hokins è nato nella Carolina del Sud: è venuto al mondo a Greenville nel 1942 ed il suo vero nome è William. Il soprannome Bo è nato proprio dopo aver iniziato a lavorare nel
mondo del cinema, dopo aver interpretato un personaggio con quel nome nel film Bus Stop considerata la sua prima commedia off-Broadway; nell’arco di cinquant’anni ha preso parte
ad oltre un centinaio di pellicole, e numerose sono state anche le sue apparizioni televisive quali The Virginian, Gunsmoke, The Phyllis Diller Show, The Wild Wild West e The
Andy Griffith Show.

Aveva 80 anni
Ha recitato in pellicole per cinema e televisione e in serie tv

Bo Hopkins, i film per la tv

Indimenticabile la sua partecipazione al dramma medico Doc Elliott andato in onda per una stagione nel 1973 e considerato il suo trampolino di lancio nelle
serie tv. Accanto al cinema, diverse sono state le sue partecipazioni in film realizzati per il piccolo schermo, iniziando a lavorarci già negli anni ’70. Tra queste pellicole
ricordiamo Judgment: The Court Martial of Lieutenant William Calley (1975), The Runaway Barge (1975), The Invasion of Johnson County (1976), Dawn : Ritratto di un adolescente in fuga (1976), Donna in fuga del 1977, Thaddeus Rose e Eddie uscito nel 1978, Crisi a Sun Valley (1978) e nello stesso anno, The Busters. Ricordiamo Bo Hopkins nella prima stagione dell’originale Dynasty da Aaron Spelling e in The Rockford Files.

Indimenticabili poi le partecipazioni alle miniserie tv Aspen e Beggerman Thief, e Charlie’s Angels, Fantasy Island, Scarecrow and Mrs. King, The Fall Guy ma anche The A-Team, Hotel, Matlock e Murder, She Wrote. Per quanto riguarda l’ultimo suo ruolo lo ritroviamo nel film Hillbilly Elegy del 2020 dove ha interpretato Papaw Vance recitando accanto a Glenn Close. La stella del cinema era sposato con Sian e lascia il figlio Mattthew.