La Luna potrebbe contenere qualcosa di molto prezioso per gli umani – l’incredibile scoperta

Vivere sulla Luna e guardare tutto da una prospettiva unica e privilegiata, potrebbe essere presto un fantasia non più appartenente solo a Futurama. Pare, infatti, che il nostro Satellite naturale abbia delle antichissime riserve d’acqua in grado di ospitare noi essere umani sulla superficie lunare. Ma cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta. 

Già le popolazioni preistoriche che hanno abitato il mondo milioni di anni fa sapevano bene come non ci potesse esser la sopravvivenza della specie senza una fonte d’acqua vicina, meglio se un fiume. Ecco perché tutte la grandi città sono sorte accanto al Tamigi, alla Senna o al Tevere, ad esempio, diventando luoghi strategici dal fiorente commercio.

Fonte d'acqua
Fonte: Canva

Insomma, non è una novità, senza acqua la vita è impensabile, nonché impossibile. L’acqua è, infatti, anche quella ricchezza materiale che rende rigogliosi i campi, dando raccolti generosi. Proprio per questo, le zone dell’entroterra sono anche quelle più aspre, in cui risulta più complicato vivere.

E proprio partendo da quest’assunto basilare, si spiega l’assenza di vita su altri pianeti o satelliti. Qualsiasi forma di vita, infatti, ha bisogno di acqua. Ma forse le cose stanno per cambiare.

Vivere sulla Luna e guardare tutto da una prospettiva unica e privilegiata, potrebbe essere presto un fantasia non più appartenente solo a Futurama. Pare, infatti, che il nostro Satellite naturale abbia delle antichissime riserve d’acqua in grado di ospitare noi essere umani sulla superficie lunare. Ma cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta.

Fly me to the moon

Secondo gli scienziati, la Luna ha vaste riserve d’acqua sotto la sua superficie che potrebbero soddisfare le esigenze di una stazione spaziale. Come riportato dal quotidiano inglese “The Mirror”, uno studio avrebbe confermato che i gas di antiche eruzioni vulcaniche potrebbero aver lasciato ghiaccio spesso centinaia di metri ai suoi poli.

Risorse preziose sulla Luna
Fonte: Canva

I ricercatori pensano che due quinti del vapore, emesso da due a quattro miliardi di anni fa, potrebbero essersi depositati nei crateri. Secondo l’Università del Colorado, a quel tempo, migliaia di miglia di superficie lunare era ricoperta di lava. Sempre nell’articolo del ‘Mirror’, si legge che il fisico Andrew Wilcoski ha spiegato: “Immaginiamo tutto questo come un gelo rimasto sulla luna ed accumulatosi nel corso di tantissimi anni”.

Il coautore dello studio, il professor Paul Hayne, ha affermato inoltre che, se così fosse, si tratterebbe di una risorsa preziosissima per gli esploratori che avranno bisogno sia di acqua da bere sia da carburante da trasformare per i loro razzi.

Il team ha stimato che quasi 6.000 miglia di superficie quadrata lunare potrebbe aver intrappolato tutto il ghiaccio, principalmente vicino ai due poli. Proprio per questo, come riportato sempre dal ‘Mirror’, il professor Hayne ha spiegato che: “Le eruzioni vulcaniche potrebbero aver lasciato sulla Luna del ghiaccio, così come  fa il gelo in una fredda notte d’inverno”.

Si tratta ancora di una scoperta che avrà bisogno di ulteriori conferme in futuro. Tuttavia, se così fosse, saremmo di fronte ad un’ottima notizia. In qualche modo, insomma, sarebbe possibile vivere al di fuori del nostro pianeta Terra.