Mamma finge di essere un uomo per 36 anni: perché lo ha fatto? Il motivo è incredibile

Si è tagliata i capelli e ha iniziato ad indossare abiti maschili dopo la morte del marito, fingendo di essere un uomo per 36 anni. E si è trasferita in una nuova città: ha fatto tutto questo per un preciso motivo

Quando suo marito è venuto a mancare ha preso una decisione sorprendente: ha deciso di tagliarsi i capelli iniziando ad indossare abiti da uomo e lo ha fatto per ben 36 anni celando la sua identità sessuale agli occhi delle altre persone. Tutto per una ragione di grande altruismo.

La decisione di una mamma rimasta vedova a 20 anni
Donna cambia nome e diventa un uomo per 36 anni: le ragioni / Fonte Facebook

L’incredibile vicenda arriva dall’India ma la decisione non è frutto di un colpo di testa o della decisione di cambiare sesso, la ragione dietro questa scelta è un’altra. La 57enne S.Petchiammal è rimasta infatti vedova 15 giorni dopo il suo matrimonio; aveva 20 anni ed era molto preoccupata perchè incinta di una figlia e, dopo aver subito molestie sessuali nella sua città natale ha deciso di trasferirsi per iniziare una nuova vita.

Donna cambia nome e diventa un uomo per 36 anni: le ragioni

Un nuovo inizio che però prevedeva anche una trasformazione estetica: per questo si è tagliata i capelli e ha cambiato i vestiti iniziando ad avere un look maschile, per poi modificare anche il suo nome in Muthu. Come raccontato dalla donna al New Indian Express: “Ho perso mio marito Siva solo 15 giorni dopo il matrimonio, allora avevo solo 20 anni e ben presto ho dato alla luce Shanmugasundari.

Ho deciso di non sposarmi di nuovo ma crescere un figlio da sola si è rivelato difficile. Ho lavorato in cantieri, hotel e negozi e ho subito molestie in tutti questi luoghi. Ci siamo trasferiti a Kattunayakkanpatti oltre 20 anni fa e solo i miei parenti stretti a casa e mia figlia sapevano che sono una donna”.

Una storia incredibile
Vuole restare uomo fino alla morte della figlia *Fonte Facebook*

Vuole restare uomo fino alla morte della figlia

Per completare lo stratagemma si è fatta rilasciare la tessera annonaria (un documento personale che definisce la quantità di merci e di generi alimentari razionati acquistabili in un determinato lasso di tempo) ed il documento elettorale riportavano il nome da uomo. Sebbene crescendo Shanmugasundari sia ora sposata, sua madre non ha intenzione di tornare alla sua vecchia vita e dice che “rimarrà Muthu fino alla mia morte”.

Ma ora la donna non è in grado di lavorare e ha chiesto aiuto finanziario al governo indiano. “Non possiedo una casa né ho risparmi. Non posso richiedere anche il certificato di vedova. Dato che sono troppo vecchia per lavorare, chiedo al governo di offrirmi un aiuto monetario”. Il National Crime Records indiano indica che ci sono stati 17.003 casi di molestie sessuali nel subcontinente nel 2020.