Trovata senza vita in camera da letto: è morta l’ex principessa – cosa le è successo?

Resta avvolta nel mistero la morte dell’ex principessa del Qatar Kasia Gallanio, trovata senza vita domenica scorsa a Marbella, in Spagna. La Galiano stava combattendo una dura lotta legale per l’affidamento delle tre figlie minorenni.

Al momento sono tanti i dubbi e le domande legate alla morte di Kasia Gallanio, l’ex moglie di Abdelaziz bin Khalifa Al-Thani, di 73 anni, zio dell’emiro del Qatar Tamim bin Hamad Al-Thani che aveva ricoperto in passato il ruolo di ministro del Petrolio e delle finanze.

Morta Kasia Gallanio
Fonte: Instagram @kashounia

L’ex principessa, dalla doppia nazionalità – polacca e statunitense – aveva divorziato dal marito intraprendendo una dura lotta legale per l’affidamento delle tre figlie minorenni, soprattutto a seguito della denuncia per molestie sessuali.

Una delle figlie, la più piccolina delle tre, ha dichiarato, infatti, di essere stata vittima di molestie da parte del padre dai 9 anni ai 15 anni. Lei e le sue sorelle – di 17 anni – secondo il quotidiano francese ‘Le Parisien’, non parlano da tempo col padre.

Tuttavia, un tribunale parigino avrebbe archiviato per il momento le denunce di Kasia Gallanio, chiedendo una valutazione psicologica della donna. La 46enne, infatti, lo scorso anno sarebbe stata diversi mesi ricoverata ed in passato aveva provato più volte a disintossicarsi in cliniche specializzate.

Per ora, quindi, resta avvolta nel mistero la morte dell’ex principessa del Qatar Kasia Gallanio, trovata senza vita domenica scorsa a Marbella, in Spagna. Ma come è morta l’ex principessa? Quali sono le ipotesi più accreditate al momento?

L’ultima domenica di Kasia

In un articolo del ‘Corriere della Sera’, si legge che Sabriana Boesch, l’avvocatessa di Kasia Gallania, ha commentato così la morte della sua assistita. “La mia cliente era distrutta dopo la decisione presa dal tribunale di Parigi. Credo che, più di ogni altra cosa, ad ucciderla sia stata il dolore“.

Morta di dolore
Fonte: Instagram @kashounia

E’ molto probabile quindi, secondo l’avvocatessa, che il dolore per tutto l’iter giudiziario, per la dura battaglia legale che stava affrontando per l’affidamento delle figlie e la denuncia di molestie abbiano fiaccato prima il corpo e poi lo spirito dell’ex principessa che avrebbe dovuto sostenere una perizia psicologica, a causa anche del suo passato turbolento e contraddistinto dalle droghe, le stesse prese in considerazione dagli inquirenti.

Come riportato in questo caso da ‘El Mundo’, secondo la ricostruzione del giornale spagnolo gli agenti, una volta arrivati nell’abitazione della donna che abitava a Marbella, avrebbero trovato la 46enn senza vita a letto. Non ci sarebbero tracce di violenza sul suo corpo. E’ stata una delle figlie – che si trovava a Parigi – ad allertare la polizia spagnola, dopo aver provato a chiamare la madre inutilmente per giorni senza ricevere risposta.

Al momento per l’autorità locale l’ipotesi più accreditata per la morte dell’ex principessa resta una overdose, causata magari da un abuso e mix di droghe e farmaci che l’avrebbe fatta ricapitolare in quel passato dal quale ha cercato più volte di allontanarsi . I media spagnoli però si stanno limitando solo a parlare con la polizia. L’autopsia, infatti, non è stata ancora resa pubblica. Tuttavia, si sentirà parlare ancora a lungo dell’ex principessa tormentata.