Famiglia prenota una costosa vacanza: all’arrivo una scoperta tremenda – cos’è successo?

Una famiglia ha speso centinaia di euro per prenotare una vacanza ma quando si sono recati nella località prescelta hanno fatto una scoperta ‘tremenda’

Volevano trascorrere un periodo di relax sull’isola di Wight, una vacanza tranquilla immersi nella natura e per questo hanno fatto una prenotazione spendendo un migliaio di sterline, ma al loro arrivo hanno fatto una scoperta da incubo che ha drasticamente modificato i loro piani. La vicenda riguarda una famiglia che dopo essersi presentata nella celebre località di Newport, sull’isola di Wight, per trascorrervi la vacanza ha scoperto che in realtà avevano effettivamente prenotato un soggiorno ma nell’omonima Newport che si trova nel Galles meridionale.

Hanno speso 1000 sterline in più
Prenota una vacanza di famiglia, poi la scioccante scoperta (Fonte Pixabay)

Prenota una vacanza di famiglia, poi la scioccante scoperta

Louise Turner, 37 anni, ha speso 1.000 sterline per soggiornare in una pensione che sostiene fosse elencata per l’isola, ma lei e la sua famiglia sono rimasti sgomenti nel rendersi conto che invece si trovava a 130 miglia di distanza. Ciò significa che Louise e suo marito Jose Pacheco, 46 anni, sono stati costretti a sborsare altre 1.000 sterline per un posto dove stare e ora stanno cercando di ottenere un rimborso. La donna, madre di due figli, sostiene che si tratti di un errore commesso perchè la città gallese è stata elencata erroneamente online nella sezione dell’isola di Wight.

Hanno prenotato in una località omonima a quella nella quale dovevano andare

La piattaforma sulla quale hanno prenotato è intervenuta dicendosi dispiaciuta per la delusione della famiglia ma esortando tutti i clienti “a controllare accuratamente tutti i dettagli prima di confermare qualsiasi prenotazione”.

Louise, che vive a Norwich, nel Norfolk, con Jose e i loro due figli, ha detto: “Nonostante la sistemazione sbagliata e il nostro orribile nuovo hotel, abbiamo comunque trascorso una bella vacanza. “Vorrei solo che non fosse successo a noi, non è giusto. Abbiamo speso molti più soldi del previsto e ora non sappiamo come fare. È così ingiusto”.

La ricostruzione dei fatti

Louise, che non lavora a causa di una disabilità, ha prenotato un cottage per la prima settimana di viaggio nell’estate 2021. Ha detto che si era anche assicurata una pensione per la loro seconda settimana a Newport, trovandole entrambe cercando nell’area sulla piattaforma online.

Lasciando il loro primo cottage la mattina del 31 luglio, la famiglia non ha potuto accedere alla pensione fino alle 16:00 di quel pomeriggio, quindi si è goduta una giornata passeggiando per l’isola. Salendo sulla loro macchina dopo una divertente giornata di esplorazione, Louise ha inserito il codice postale dalla sua conferma di prenotazione ed è rimasta scioccata quando l’ha indirizzata in Galles.

Sono andati nella Newport sbagliata
Nessun rimborso ricevuto dalla piattaforma di prenotazione

Nessun rimborso ricevuto

“Sono rimasta scioccata. Abbiamo chiamato la piattaforma che ha ammesso di aver commesso un errore nel loro annuncio inserendolo nell’area sbagliata di Newport, ma non ci hanno aiutato a trovare un posto nuovo in cui soggiornare. Era tardi, era alta stagione, stavamo solo cercando un posto dove stare.

Ma avevamo un budget limitato e continuava a dire che ci avrebbero rimborsato ma non lo faceva. Abbiamo finito per prendere in prestito denaro da mio padre per soggiornare in questo hotel orribile che ci ha fatto pagare 1.000 sterline per un soggiorno di sei notti. Era disgustosamente sporco. C’erano delle ragnatele dietro il divano, c’erano delle posate arrugginite nel cassetto e puzzava così tanto che dovevamo mangiare fuori per ogni pasto perché non potevamo mangiare lì dentro. La donna, che da allora è in trattative con la piattaforma, è delusa dal fatto che ad oggi non ha mai ricevuto un rimborso sostenendo che l’errore non sia stato suo.