Giubileo di Platino, non solo gioia per la Famiglia Reale: non sfugge un triste dettaglio

Per il Giubileo di Platino, la Regina non poteva non omaggiare chi è stato al suo fianco per tantissimo tempo, aiutandola anche nei momenti più difficili dei suoi lunghi 70 anni di regno. Stiamo parlando proprio del Principe Filippo, scomparso nel 2021 solo qualche mese prima di compiere 100 anni.

E’ stata una settimana di festa e gioia che ora giunge al termine. Tra la soddisfazione generale e le sorprese che non sono di certo mancate, la sovrana si è goduta il calore della sua gente e soprattutto della sua famiglia. Il 6 febbraio 1952 Elisabetta è diventata Regina del Regno Unito e di ben altri 16 stati, molti dei quali ex colonie dell’impero britannico, a soli 26 anni.

Famiglia reale

Stiamo parlando, insomma, di un altro tempo e di un’altra vita. Eppure la Regina sembra essere l’ultimo anello di congiunzione tra un mondo ormai ampliamente sul viale del tramonto ed un altro già pronto ad affacciarsi e prendersi tutto quello gli spetta. In questo caso, più che il Principe Carlo – l’erede al trono – che ha ringraziato in maniera estremamente calorosa la sua “mammina” per aver servito la Nazione per 70 anni, è stato il principino Louis il segno dei tempi che cambiano.

Insieme a Harry ha – in qualche modo e in maniera certamente diversa – rotto inconsapevolmente con la tradizione, regalandoci una versione più umana, terrena, passionale e goffa della famiglia reale più amata ed ammirata di sempre. E’ la monarchia che avanza sapendosi rinnovare sempre. Ma questa settimana di celebrazioni non poteva passare per la Regina senza compiere un gesto altamente simbolico, ma sentito.

Per il Giubileo di Platino, la Regina non poteva non omaggiare chi è stato al suo fianco per tantissimo tempo, aiutandola anche nei momenti più difficili dei suoi lunghi 70 anni di regno. Stiamo parlando proprio del Principe Filippo, scomparso nel 2021 solo qualche mese prima di compiere 100 anni.

Un tocco di nero

Un triste ma dolce dettaglio ha accompagnato il Giubileo di Platino di Elisabetta che non poteva dimenticare il marito, il principe Filippo, in questa occasione così speciale per lei. Il principe è morto lo scorso aprile a 99 anni e da allora Elisabetta ha sempre fatto in modo che la sua memoria non solo venga amata e rispettata, ma anche un anno dopo la sua morte, la sovrana si è mostrata estremamente fragile ed ancora molto scossa.

Spilla nera

Stiamo parlando, infatti, del suo compagno di vita, la persona che è stata sempre presente per lei, nella gioia e nel dolore. L’ultimo giorno delle celebrazioni, la Regina si è affacciata dal balcone di Buckingham Palace accanto a suo figlio, il principe Carlo. Per l’occasione Elisabetta ha indossato un completo verde, la spilla della sua bisnonna, e un cappello sempre verde che completava l’outfit.

Sul cappello, però, c’era anche una visibilissima una spilla nera, in onore proprio di suo marito. Non si tratta però di una novità in sé per sé. Le spille sono indossate dalla famiglie reali per ricordare i propri cari che non ci sono più. Proprio per questo, Kate Middleton ha reso pure omaggio al principe Filippo, con un paio di orecchini indossati da Elisabetta il giorno del funerale del marito.