Il celebre Tiktoker trovato morto a 19 anni: poche ore prima un agghiacciante messaggio

Poche ore prima che le autorità trovassero il suo corpo senza vita nel parcheggio di un centro commerciale, aveva postato sui social un agghiacciante messaggio. Sono increduli e sconvolti i milioni di follower di un famoso tiktoker, morto a soli 19 anni

Sui social vantava un seguito enorme, era amatissimo e aveva guadagnato un’enorme notorietà ma combatteva da anni con demoni interiori dei quali aveva anche deciso di parlare apertamente con i suoi follower. Lui è Cooper Noriega, un famoso tiktoker trovato morto nelle scorse ore a soli 19 anni: il corpo si trovava nel parcheggio di un centro commerciale della città californiana di Los Angeles e la scoperta delle autorità è avvenuta nella serata di giovedì gettando nello sconforto i suoi numerosissimi fan.

Aveva solo 19 anni
Famoso tiktoker trovato morto, disposta l’autopsia. Il messaggio shock (Fonte Instagram)

Basti pensare che sul social cinese vantava un seguito di oltre 1,7 milioni di persone. La scientifica ha raggiunto e blindato la zona per effettuare i primi accertamenti e, secondo quanto emerso dagli investigatori al lavoro per indagare le cause del decesso, il corpo non presenterebbe segni di violenza ma solo l’autopsia immediatamente disposta potrà fornire ulteriori e preziosi informazioni circa le cause della morte del 19enne e sui suoi ultimi istanti di vita.

Famoso tiktoker trovato morto, disposta l’autopsia. Il messaggio shock

La notizia della scoperta del cadavere è stata resa nota dal celebre sito americano Tmz: sembra sia stato un passante ad accorgersi per primo della presenza del giovane primo di sensi e ad allertare le autorità. Sul posto sono intervenuti i paramedici ma era ormai troppo tardi e non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso; da quanto emerso Cooper non era giunto in quel parcheggio a bordo della propria auto ma al momento gli indizi sono ancora scarni e occorrerà mettere insieme i pezzi per ricostruire nel dettaglio cosa possa essergli accaduto.

Nel frattempo i social sono stati scandagliati a caccia di informazioni ed è emerso un retroscena agghiacciante: poche ore prima della morte il 19enne aveva postato sui social un video nel quale si trovava sdraiato a letto, accompagnato da una didascalia nella quale ha scritto, “Chi altro pensa che morirà giovane?”

Aveva 1,7 milioni di follower
Il 19enne aveva parlato apertamente di salute mentale (Fonte Instagram)

Il 19enne aveva parlato apertamente di salute mentale

I suoi fan inoltre erano a conoscenza dei suoi problemi personali, tanto che solo pochi giorni fa Cooper aveva creato un gruppo Discord allo scopo di discutere di salute mentale. E aveva rivelato: “Ho lottato con la dipendenza da quando avevo 9 anni, si potrebbe pensare che sia pazzesco, ma questa è la vita che mi è stata data. Vorrei usare la mia influenza per creare uno spazio basato sulla diffusione della consapevolezza e sulla normalizzazione del parlare di malattie mentali”.

Il 19enne inoltre aveva un importante e bellissimo sogno nel cassetto: avrebbe voluto, per dare una mano a chi ha lottato e lotta quotidianamente contro i demoni interiori e le dipendenze, aprire una sua struttura di riabilitazione. “Una delle tante cose che ho imparato mentre lottavo con la dipendenza – rivelava solo pochi giorni prima della sua morte – è che circondarti di persone negative ti farà solo cadere. Per questo motivo, Discord ha lo scopo di riunirci tutti e creare uno spazio sicuro in cui le persone possono sfogarsi e aiutare gli altri nei loro momenti difficili”.