Il principe William compie 40 anni: ma cosa ne pensa la gente del futuro erede al trono?

Oggi il principe William compie 40 anni e, più del padre del Carlo, sembra ormai lui il futuro re. Tutti, infatti, sono certi della sua ottima capacità di giudizio e di guida saggia ed illuminata del Regno Unito. Proprio per questo, un esperto reale  insiste sul fatto che il duca di Cambridge sarà più che competente quando alla fine prenderà il posto di Elisabetta.

Malgrado lo sgradevole incidente diplomatico qualche mese fa, quando William e Kate non sono stati ben accolti dalla comunità di un piccolo villaggio del Belize che ha organizzato una protesta contro la visita ufficiale dei duchi, paragonata alla stregua del colonialismo e vissuta come un affronto, il principe William resta sempre un modello da seguire.

40 anni
Fonte: Instagram @dukeandduchessofcambridge

Un esperto reale, infatti, ha spiegato al quotidiano inglese ‘Daily Star’ come sia William. Si tratta di una persona “profondamente premurosa” e la famiglia reale sarà “in mani sicure” quando salirà al trono. Abbiamo visto come infatti, pur di evitare beghe mediatiche durante il Giubileo di Platino della Regina, il Duca di Cambridge abbia anche deciso di limitare di molto i contatti con Harry in privato. Ma non solo. Insieme ad Elisabetta e a Carlo, ha tenuto salda la famiglia Windsor impedendo al principe Andrea – dopo lo scandalo Epstein – di presenziare in pubblico.

Insomma, per quanto Harry affermi che suo fratello sia intrappolato, nonché stessa vittima di Buckingham Palace, William ha dimostrato di tenere alla corona ed alla sua famiglia. Anche a costo di sacrificare altro. Oggi il principe compie 40 anni e sembra ormai lui il futuro re del Regno Unito, più del padre del Carlo.

Tutti, infatti, sono certi della sua ottima capacità di giudizio e di guida saggia ed illuminata del Regno Unito. Proprio per questo, un esperto reale insiste sul fatto che il duca di Cambridge sarà più che competente quando alla fine prenderà il posto di Elisabetta.

Elogi per il futuro (ma futuro) re

Come riportato sempre dal ‘Daily Star’, elogiando il futuro re, l’espero reale Richard Fitzwilliams ha fatto riferimento alla sua visita in Israele e Palestina. Nel 2018 William ha partecipato ad un tour di quattro giorni politicamente delicato. Quattro anni fa, l’allora presidente israeliano, Reuven Rivlin, ha salutato William come un “principe e pellegrino”.

William
Fonte: Instagram @dukeandduchessofcambridge

Ed è stato anche descritto come “il principe azzurro” dall’ambasciata britannica a Tel-Aviv. “William sa quello che fa, stare con lui significa essere in buone mani e ed è stato l’unico reale a fare una visita ufficiale in Israele e nei territori palestinesi occupati, un’area politicamente così sensibile”, ha spiegato l’esperto.

Ma non solo. William, infatti: “Riconosce che ci sono stati problemi nel loro recente tour dei Caraibi, alcuni dei quali tuttavia erano imprevedibili”. Sia la Giamaica che il Belize, infatti, hanno annunciato di volersi ritirare dal Commonwealth. Fitzwilliams, nonostante tutto però, crede che sia meglio che il Duca di Cambridge diventi capo dell’associazione delle nazioni dopo suo padre.

L’esperto, però, non poteva non confrontare il principe con sua mamma, Lady Diana. “È profondamente premuroso come lo era sua madre”, aspetto questo che lo rende assolutamente perfetto e adorabile nel ruolo di futuro (ma futuro) re.