Scade tra pochi giorni e non verrà prorogato: c’è un bonus da usare subito – ecco quale

Quando è stato lanciato le richieste sono state talmente tante da esaurire subito il budget ad esso destinato. Ma attenzione: ci sono ancora pochi giorni di tempo per usufruire di questo bonus

Ben 50 milioni erano stati destinati a questa particolare iniziativa pensata dal governo per rilanciare un settore funestato dalle conseguenze della pandemia di Covid e rimasto bloccato molto a lungo. Una cifra solo apparentemente importante dal momento che le richieste sono state talmente tante da esaurire rapidamente questo budget.

utilizzabile per molteplici trattamenti
Il bonus previsto dal decreto Sostegni Ter da usare subito (Fonte Pixabay)

Stiamo parlando del bonus terme, per il quale oltre 250mila italiani hanno fatto richiesta e che ora si avvia alla sua fine, senza proroga. Vale a dire che dopo la data di scadenza prestabilità, chi è in possesso di questa agevolazione non avrà più alcuna possibilità di utilizzarla e, dunque, dovrà farlo entro i prossimi (pochi) giorni per non veder sfumare il maxi sconto per accedere a centri per le cure termali.

Il bonus previsto dal decreto Sostegni Ter da usare subito

Previsto dal decreto Sostegni Ter, la possibilità di usarlo terminerà il 30 giugno 2022 e, data anche la fine dello stato di emergenza, non subirà proroghe ulteriori. La scadenza di fatto era già stata prorogata dato che inizialmente era prevista per la fine del 2021: la seconda data stabilita è stata il 31 marzo 2022 e poi il governo, data la continua diffusione dell’epidemia di Covid, l’ha nuovamente riprogrammata per il 30 giugno.

A fine marzo è però finito lo stato di emergenza e con esso ogni possibilità di nuove date per sfruttare il bonus. Ma non solo: inizialmente era stato previsto l’obbligo di utilizzo dei buoni entro 60 giorni dalla loro ricezione ma dal momento che molti di essi sarebbero probabilmente divenuti inutilizzabili il governo Draghi ha stabilito anche per tutti i buoni non utilizzati entro l’8 gennaio la data di scadenza “unica” del 30 giugno. Insomma una serie di agevolazioni per gli italiani, compresi coloro che pur avendolo ricevuto non hanno mai fissato alcun appuntamento con il centro termale.

Bonus cumulabile ma da usare entro il 30 giugno

Si tratta di un bonus peraltro cumulabile e quindi utilizzabile ad esempio anche da una coppia, che potrà avere diritto a cure fino a 400 euro con un solo limite: deve essere utilizzato soltanto dai maggiorenni e non è cedibile, dunque è riservato solo a colui che lo ha richiesto.

Per usufruirne la procedura è semplicissima: è sufficiente contattare il centro termale scelto verificando che abbiano disponibilità per effettuare determinati trattamenti, seguendo le istruzioni che l’operatore del centralino fornirà. Non occorre presentare alcuna prescrizione medica nè tantomeno il documento Isee dato che è rivolto a tutti indipendentemente dal reddito. Essendo stato abolito non occorre più presentare neanche il green pass: bisognerà presentarsi solo con una tessera sanitaria.

Bonus
Bonus cumulabile ma da usare entro il 30 giugno (Fonte Pixabay)

Bonus terme, quali trattamenti scegliere

Quali trattamenti si possono scegliere? Premesso che il bonus non può essere usato nè per l’ospitalità nè per i servizi di ristorazione all’interno del centro termale, si potranno prenotare idromassaggio, fanghi, trattamenti di tipo inalatorio (sia quelli otorinolaringoiatrici che quelli per la cura dei disturbi respiratori”. Insomma, seppur ancora per poco tempo non c’è che l’imbarazzo della scelta.