Romina Power, nuovi particolari circa la scomparsa di Ylenia: “difficile scappare”

Romina Power torna a parlare della figlia Ylenia e del giorno in cui sparì nel nulla. Questa volta però confessa qualcosa di ancora mai sentito prima.

Romina Power è tornata negli ultimi anni alla ribalta, tra esibizioni con l’ex Albano e anche qualche interessante intervista in cui ha potuto raccontarsi e, se possibile, farsi conoscere ancora meglio.

Romina Power sulla scomparsa di Ylenia
Foto da Canva

In particolare, un’intervista con Walter Veltroni è stata per Romina Power l’occasione per lasciarsi andare e parlare della sua vita privata ma, soprattutto, della figlia Ylenia, scomparsa senza lasciare traccia nel 1994.

Negli anni la cantante non ha mai smesso di cercare la figlia ma anche di riflettere su che cosa possa esser accaduto in quei giorni a New Orleans: perché Ylenia avrebbe voluto sparire nel nulla? Qualcuno può averla portata via contro la sua volontà?

Con il tempo Romina si è fatta un’idea molto precisa di quanto accaduto in quelle terribili ore e, adesso, è pronta a parlane.

Romina Power rivelazione sulla scomparsa di Ylenia Carrisi

La riflessione di Romina Power nasce da una domanda molto particolare rivoltagli da Walter Veltroni: potendo scegliere, quale giorno rivivrebbe della sua vita? La risposta di Romina era quasi scontata.

Romina Power scomparsa Ylenia Carrisi
Foto da Instagram @
ilcuoredi_rominapower

“Se potessi scegliere rivivrei un giorno con Ylenia. Un giorno qualsiasi, con lei… Non smetterò mai di cercarla…”

Romina del resto non si è mai sentita sola in questa sua ricerca. Lei sa come New Orleans sia una città particolare, un luogo in cui scomparire nel nulla è un destino che purtroppo accomuna ogni anno moltissime persone:

“In quella città tremenda, New Orleans, ogni anno spariscono tantissime persone. Ovviamente non se ne parla molto, perché tutti hanno paura, non si capisce di cosa. Secondo me lei, come tante altre ragazze, sarà capitata in una di quelle situazioni dalle quali è difficile uscire, è difficile scappare”

Secondo Romina Power dunque la scomparsa di Ylenia è una sorta di tragica fatalità, non certo una decisione volontaria della ragazza che in quei giorni viveva un momento non facile ma comunque aveva già molti piani per il futuro:

“Ha scoperto un tradimento del fidanzato ed è scappata via. Non voleva più sapere niente. Con me si manteneva in contatto. Ogni tanto la chiamavo io, qualche volta lei. […] L’ultima volta che l’ho sentita era Capodanno, ha fatto gli auguri alla nonna e questo testimonia che stava bene… Era scappata in Belize da diverso tempo. Viveva in una capanna sulla spiaggia. Le mancava un solo esame per laurearsi al King’s College di Londra e le avevano già offerto un posto come insegnante, per quanto era brillante la sua intelligenza”

Il ricordo che Romina Power porta con sé della figlia è proprio questo, la memoria di una ragazza brillante, uno spirito che la donna ha sempre sentito molto affine al suo:

“Di lei mi manca tutto. La sua intelligenza, la sua simpatia, il suo calore. Avevo diciannove anni, quando lei è nata. Siamo state molto vicine, sempre. Era geniale, scriveva in una maniera pazzesca. Scriveva poesie, racconti e raccontava favole alle piccole. Era una persona che dava molto di sé agli altri, sempre”

Difficile dire che cosa accadrà, se Ylenia si trova da qualche parte, attendendo solo di esser trovata. Quel che è certo è che qui in Italia c’è una mamma che non smetterà mai di cercarla.

Fonte: tvzap.it