Shark Attack: Mar Rosso sangue, due donne attaccate e uccise dagli squali

Dramma nelle acque del Mar Rosso: due donne, un’austriaca ed una di nazionalità romena, sono state attaccate e uccise in due distinti episodi

Se in Italia le probabilità che una persona venga attaccata da uno squalo sono estremamente ridotte, in altre parti del mondo come Australia e Stati Uniti il rischio è estremamente concreto e, ogni anno, alcuni sfortunati surfisti o nuotatori si ritrovano tra le loro fauci e, in alcuni casi, perdono la vita. Il caso in questione però non arriva da oltreoceano, bensì dal mar Rosso Egiziano e riguarda due donne, aggredite e uccise da squali mentre stavano facendo un bagno.

Due vittime
Due donne attaccate dagli squali nel Mar Rosso: l’annuncio del Ministero (Fonte Pixabay)

Gli squali sono comuni nel mar Rosso ma di attacchi contro le persone se ne sono verificati pochissimi e, rispettando i limiti autorizzati per la balneabilità, si può affermare che siano estremamente rari.

Due donne attaccate dagli squali nel Mar Rosso: l’annuncio del Ministero

Purtroppo però il tragico evento si è verificato, confermato dal ministero su Facebook con il seguente post: “Due donne sono state attaccate da uno squalo mentre nuotavano e sono morte” nella zona di Sahl Hasheesh a sud di Hurghada”. Entrambe gli attacchi sono avvenuti nel corso dell’ultima settimana, a distanze di poche ore l’uno dall’altro e una delle vittime è una donna 68enne di nazionalità austriaca, come confermato dalla locale agenzia di stampa Apa sottolineando che viveva nella regione del Tirolo e che si trovava in vacanza in Egitto.

Una vittima era austriaca e attiva in politica

La vittima del terribile attacco è stata anche identificata: si tratta di Elisabeth Sauer, una grande appassionata di Egitto e attiva nel partito dei verdi del comune di Kramsach, dunque molto attiva anche in ambito politico. Si attendono invece informazioni ed aggiornamenti in merito all’identità della seconda vittima, anche lei desiderosa di trascorrere un periodo di vacanza nella popolare meta turistica nella quale gli attacchi di squali sono un evento davvero poco comune. Stando a quanto riportato dai giornali britannici si tratterebbe di una donna proveniente dalla Romania.

Uno degli attacchi è stato ripreso

Stando alla ricostruzione dei fatti uno dei due attacchi sarebbe stato casualmente ripreso da alcuni dei presenti in un video nel quale la si sente affermare, “mi tuffo brevemente in acqua”, prima di essere addentata da un grosso squalo, scatenando il panico dei bagnanti. La donna cerca di tornare verso l’imbarcazione ma le ferite sono troppo gravi e nessuno riesce a distrarre lo squalo. Morirà poco dopo.

Grande appassionata di egitto
Uno degli attacchi è stato ripreso (Fonte Twitter)

Un caso simile nel 2018

Per un episodio simile bisogna tornare indietro al 2018 quando un turista ceco venne attaccato al largo di una spiaggia del Mar Rosso, perdendo la vita. Altri episodi sono avvenuti nel 2015, ai danni di un turista tedesco e nel 2010 sempre contro un tedesco, deceduto. In quel caso altre quattro persone rimasero ferite.