“Continua a farlo nonostante il divieto della Regina”: il gesto che l’ex figlio prediletto non dovrebbe compiere

Coinvolto in un caso di presunte molestie sessuali, il duca di York ha perso tutti i titoli nobiliari ma in questo periodo starebbe cercando di tornare alla sua vita di sempre. Con un gesto molto ‘plateale’

Lo scandalo che ha coinvolto il principe Andrea, accusato da una donna di abusi sessuali da lei subiti all’età di 17 anni, è divenuto di dominio pubblico pochi mesi fa e, di conseguenza, Buckingham Palace ha rilasciato un comunicato ufficiale per fare sapere che tutti i titoli militari ed i patronati in organizzazioni di beneficenza del duca di York sono stati, con l’approvazione ed il benestare della Regina, revocati. Il duca di York continuerà a non assolvere incarichi pubblici “e si difenderà nel caso” dei presunti abusi su Virginia Giuffre, “come un privato cittadino”, si leggeva ancora nella comunicazione.

Molte polemiche
Il principe Andrea e il gesto che non dovrebbe compiere (Fonte Twitter)

Il principe si trova dunque a dover affrontare negli Stati Uniti un processo per molestie sessuali e ha restituito alla regina i titoli militari e reali; inoltre l’uso dell’appellativo “Sua Altezza Reale” è stato revocato dalla regina. Ricordiamo che Andrea era colonnello del reggimento di uno dei più illustri forze armate britanniche, ovvero le Grenadier Guards oltre che di altre sette unità ed aveva inoltre prestato servizio nella Royal Navy in qualità di elicotterista e pilota istruttore, nonché di comandante di un cacciamine.

Il principe Andrea e il gesto che non dovrebbe compiere

Nelle settimane successive è emerso che Andrea avrebbe trovato un accordo con Virginia Giuffre volto al pagamento di un indennizzo ai suoi danni, anche se non è chiaro chi effettivamente lo pagherà. Nel frattempo Andrea, che ha sempre negato ogni accusa, sarebbe intenzionato a tornare alla sua vita e per questo avrebbe esortato la madre a ripristinare il titolo, ma il principe Carlo ed il principe William avrebbero bloccato la reintegrazione. Nonostante questo, il duca di York sarebbe stato visto indossare il kit dei Grenadier Guards, ovvero la cifra reale del reggimento su un pile e una giacca mentre era a cavallo a Windsor.

“È abbastanza chiaro che lo sta facendo deliberatamente”

Il 62enne non ha mai servito come guardia, sebbene fosse un pilota di elicotteri per la Royal Navy durante la guerra delle Falkland. L’ex granatiere Julian Perreira, che ha servito tre tournée in Afghanistan, ha detto, come riportato da The Sun : “È del tutto inappropriato che continui a indossare l’uniforme. Gli è stato chiesto di andarsene e di consegnare il suo titolo. Continua ad offuscare il reggimento. “Non ha servito nei Granatieri, era solo cerimoniale, quindi non ha il diritto di continuare a indossare la cifra reale. Ma nessuno può dirgli ufficialmente di smettere di indossarlo e sa che può farla franca”.

Ha proposto un risarcimento
Andrea ha perso tutti i titoli nobiliari

Ha perso tutti i titoli nobiliari

Una fonte ha aggiunto: “È abbastanza chiaro che lo sta facendo deliberatamente e ha intensificato la cosa non appena gli è stato detto che non avrebbe riavuto il suo posto”. I Grenadier Guards “è uno dei reggimenti più antichi e iconici dell’esercito britannico”. Sia che combattano in prima linea o facciano la guardia a un palazzo reale, i membri del reggimento sono rinomati per la loro determinazione, lealtà e grinta. Anche sui social, tra i numerosi commenti a riguardo, c’è chi parla di totale mancanza di rispetto per i veri soldati e di persona vanitosa ed egocentrica.