Era seduta sul wc quando il suo dramma è iniziato: a 34 anni ha rischiato di non camminare più

Una donna inglese è andata in bagno ma non poteva mai immaginare quello che sarebbe accaduto. Scopriamo insieme i dettagli.

Una donna inglese di 34 anni, Jo Kenyon è andata in bagno e si è seduta sulla tavoletta del water, quando è accaduto l’impensabile.

donna sul wc
Foto da Canva

Mentre era impegnata a fare i suoi bisogni, non ha visto che un ragno si era appostato sotto la tavoletta. Solo dopo qualche minuto si è resa conto di essere stata morsa da quella che si credeva fosse una vedova nera.

Il morso maledetto

Jo Kenyon, produttrice radiofonica, era seduta sul water quando l’insetto è salito sulle sua gamba mordendole la coscia.

tavoletta water
Foto da Canva

Dopo aver tirato lo sciacquone, la donna ha chiamato i soccorsi e i medici le hanno detto di correre in ospedale per paura che il morso si infettasse. Questi ultimi hanno dovuto aprire l’enorme vescica che si era formata. Ma Jo è dovuta tornare per ben due volte al pronto soccorso per far drenare la ferita. Il segno del morso era così doloroso che riusciva a malapena a camminare e ha continuato a farle male per settimane ogni volta che si sedeva. La donna ha dichiarato che è sempre stata terrorizzata dai ragni. E questo non ha aiutato la situazione quando i medici le hanno detto che il morso avrebbe potuto ucciderla, se non si fosse precipitata subito in ospedale.

La Kenyon si era appena svegliata ed era entrata in bagno per usare la toilette quando il ragno ha addentato la sua gamba. Ha sentito una sensazione di bruciore nella parte superiore della coscia sinistra e si è immediatamente alzata dal wc. Jo ha raccontato: “L’unico modo in cui posso descriverlo è la stessa sensazione di quando si sfiora qualcuno che ha una sigaretta accesa in mano. È stata una sensazione di bruciore così improvvisa e strana che sono subito saltata in piedi, pensando a cosa diavolo fosse. “Ho sollevato la tavoletta del water e ho visto questo enorme ragno. Ho urlato immediatamente, sono riuscita a buttarlo nella tazza e ho tirato subito lo sciacquone. Era così enorme, era un vero e proprio insetto! Mi ha completamente spaventato. Mi sono guardata allo specchio e ho potuto vedere i segni del morso”.

La donna dopo mezz’ora si è resa conto che la zona interessata ancora bruciava e che si stava formando una vescica. Ha quindi chiamato i soccorsi e ha  capito la gravità della situazione quando gli operatori le hanno detto di recarsi immediatamente al pronto soccorso. Quando è arrivata in ospedale, le è stata data la notizia scioccante che il morso avrebbe potuto diventare settico e ucciderla se l’avesse lasciato più a lungo. La paziente è stata ricoverata tre volte in una settimana a causa del morso di ragno, con i medici che le hanno aperto e drenato la vescica prima di pulirle e fasciarle la gamba. La terza visita in ospedale è avvenuta dopo che il dolore per il morso era diventato così forte che riusciva a malapena a camminare e faticava a dormire. Dopo mesi di doloroso recupero, il morso di Jo è guarito, ma le è rimasta una cicatrice.