120 km per riconsegnare il portafoglio al giocatore: la ricompensa è un’amara delusione

Un uomo ha percorso 120 chilometri per riconsegnare al calciatore il suo portafoglio, ma è rimasto dell’uso dalla ricompensa.

Un tassista ha percorso oltre 120 chilometri per restituire il portafoglio di Manuel Neuer, il portiere del Bayern Monaco e della nazionale tedesca, ma è rimasto deluso dalla ricompensa ricevuta.

portafoglio con soldi
Foto da Canva

Non capito tutti i giorni di restituire un bene così prezioso ad una celebrity o ad un calciatore di questo calibro, però da una persona così ci si aspetterebbe anche una generosa ricompensa. Ma così non è stato. Scopriamo insieme i dettagli.

Una ricompensa indegna

L’uomo in questione è Hazir S., un tassista residente in Germania. Tempo fa, ha percorso 120 chilometri per restituire il portafoglio Manuel Neuer, il portiere tedesco del Bayern Monaco.

Manuel Neuer
Foto da @manuelneuer

Il portafoglio conteneva la bellezza di 800 euro. Purtroppo però dopo essere arrivato a destinazione, che in questo caso era il comune di Tegernsee, in Baviera, l’uomo non è riuscito ad incontrare il portiere. Bensì si è presentato all’incontro il manager di Neuer, che ha ripreso il portafoglio. Ma il tassista ne ha approfittato per lasciargli i suoi contatti, qualora il portiere avesse voluto contattarlo e magari ricompensarlo a dovere, visti i 120 chilometri che l’uomo ha percorso per restituirgli il portafoglio.

Però ciò che Hazir ha ricevuto non lo ha minimamente soddisfatto. Infatti, come ricompensa per il suo gesto onesto e ringraziarlo, Neuer ha inviato all’uomo una delle sue maglie da portiere due settimane dopo la restituzione del portafoglio. Ma il tassista non è rimasto colpito dalla ricompensa, che ha definito “una presa in giro”. Secondo quando dichiarato alla televisione tedesca ha così affermato: “Questa ricompensa è una presa in giro. Ho quattro figli. Non posso fare nulla con la maglia”.

Il tassista avrebbe accompagnato il portiere tedesco del Bayern Monaco e della nazionale e un amico dalla Odeonsplatz di Monaco a un complesso di appartamenti nel quartiere di Lehel, nella parte nord-est della città. Però il calciatore non si sarebbe accorto subito di aver perso il portafoglio nel taxi. Infatti, il portiere si sarebbe reso conto solamente il giorno dopo. Si dice che Neuer abbia speso 400 euro per restituirlo. La legge tedesca stabilisce che chi restituisce un bene del valore di 500 euro ha diritto al cinque per cento del valore, e a un ulteriore tre per cento per i beni di valore superiore, il che significa che ad Hazir erano dovuti solo 34 euro per la restituzione del portafoglio.