Discussione tra il parroco e i parenti del defunto finisce in rissa: l’offerta era troppo bassa

Una discussione tra il parroco e i parenti del defunto sull’ammontare dell’offerta fa sfociare il funerale in una vera e propria rissa.

Una cerimonia di per sé simbolo di sofferenza, distacco, addio è divenuta esempio di violenza, avarizia e totale perdita del controllo.

video rissa parroco parente defunto
Fermo immagine video

I fatti risalgono allo scorso 26 luglio, alle 11 del mattino, nella chiesa della Madonna di Casaluce ad Aversa.

Qui si era appena svolta una cerimonia funebre quando all’improvviso, nell’adiacente via Roma le telecamere di sicurezza di un negozio hanno ripreso una vera e propria rissa.

Ma che cosa stava accedendo? Ve lo raccontiamo.

La rissa tra il parroco e il parente del defunto

Le immagini sono state condivise on line da larampa.it, sebbene al scena filmato sarebbe solo la parte finale di una vera e propria aggressione.

video rissa funerale parroco
Fermo immagine video

A quanto pare tutto è iniziato quando i parenti del defunto hanno fatto la loro donazione al parroco, dopo la messa funebre.

Quest’ultimo non sarebbe rimasto contento della cifra ricevuta, “appena” 25 euro, e così ha avuto inizio una discussione tra il parroco e i parenti del defunto, sfociata poi in una vera e propria rissa.

Nel momento in cui i due entrano nell’inquadratura delle telecamere di sicurezza possiamo vedere il sacerdote incassare un calcio, reagire e far cadere l’altro, continuando poi a colpirlo. Il tutto sotto gli occhi dei passanti, fortunatamente intervenuti per dividere i litiganti, trattenerli e fermare l’aberrante spettacolo.

Sulla vicenda, divenuta istantaneamente oggetto di pettegolezzo nella piccola città di Aversa, si sarebbe pronunciata anche la Curia aversana:

“In merito alla notizia ampiamente diffusa dagli organi di comunicazione circa una colluttazione avvenuta nella mattinata di ieri, nei pressi di una chiesa di Aversa, tra un Parroco ed un cittadino, – si legge nella nota –  la Diocesi di Aversa, esprime il proprio rammarico per quello che è accaduto e attiva i propri organismi canonici deputati a fare piena luce sull’accaduto. Altresì esprimiamo vicinanza ad ogni persona che possa sentirsi lesa e si dichiara disponibile a continuare il dialogo già intrapreso per riportare serenità nella vita di tutti coloro che sono stati coinvolti nell’accaduto”.

Secondo quanto testimoniato dai presenti, sarebbero tre le persone finite in ospedale e refertate con alcuni giorni di guarigione. Decisamente una conclusione insolita (per non dire inappropriata) di una cerimonia che dovrebbe simboleggiare l’addio a una persona amata.

Giudicate pure con i vostri occhi. Qui di seguito il video completo dell’aggressione.