Un agosto carico di sorprese, e non tutte positive: il meteo allarma gli italiani

Il mese di luglio con le sue temperature ‘infernali’ è arrivato alla fine, ma cosa aspettarci per agosto? Nuove ondate di caldo torrido, clima mite e gradevole o raffiche di temporali?

Il mese di luglio ormai concluso entra di diritto nei record meteorologici per quanto riguarda le temperature massime. L’ondata torrida che per diverse settimane ha investito l’Italia a causa della presenza di un anticiclone nordafricano carico di umidità posizionatosi sull’Italia e ‘bloccato’ da due cicloni laterali, ha creato enormi problemi anche sul fronte della siccità.

Molte novità, non tutte positive
Meteo, il bilancio del rovente mese di luglio (Fonte Pixabay)

Ed è stata bruscamente interrotta dopo diversi giorni da una serie di temporali che hanno interessato buona parte della penisola, ed in particolare l’area settentrionale, sul finire del mese, riportando le temperature su valori più in linea con le medie stagionali. Dopo un periodo così rovente, cosa aspettarci dunque per il mese di agosto?

Meteo, il bilancio del rovente mese di luglio

Il bilancio del mese di luglio è sicuramente ‘negativo’ dal punto di vista delle temperature: i valori raggiunti sono stati infatti altissimi, decisamente troppo, rispetto a quanto accaduto negli anni immediatamente precedente. Per fare un esempio nella città di Napoli la temperatura media minima si è attestata sui 25 gradi e le massime sui 33 gradi, valori che non si raggiungevano da moltissimo tempo.

E anche il mare ha raggiunto temperature impressionanti comprese tra i 26 e i 28 gradi. Nelle grandi città, (ed in alcune si sono anche sfiorati i 40 gradi) vi è inoltre il problema dell’isola di calore urbano, conseguenza della reazione del calore con manufatti, bitume ed altri materiali, con la conseguenza di dare una percezione ancora più elevata delle temperature alle persone che si trovano a camminare nei centri urbani.

Meteo, come sarà il mese di agosto? Le previsioni

Agosto si prospetta diverso da quello che potremmo immaginare, caratterizzato da una serie di ‘sorprese’ ma non tutte particolarmente positive. Lo scenario, nel corso dei primi giorni del mese, sarà davvero curioso: dovrebbe infatti verificarsi un importante crollo termico che potrebbe toccare anche i 10 gradi centigradi all’ingiù rispetto alle temperature dei giorni precedenti. Dal momento però che, dopo il breve periodo di piogge e temporali, i valori termici sono tornati a livelli elevati con punte anche di 38 gradi, si dovrebbe tornare a valori medi stagionali.

Improbabile dunque che si torni a una situazione similare a quella di luglio, mese peraltro caratterizzato da un dimezzamento delle piogge che solitamente cadono in quel periodo dell’anno. Secondo gli esperti di meteorologia inoltre a partire da Ferragosto una serie di nuove perturbazioni provenienti dall’Oceano Atlantico dovrebbero interessare varie zone dell’Italia, frutto dello scontro tra masse di aria fredda e calda.

Il clima in Italia
Da Ferragosto temporali e calo delle temperature (Fonte Pixabay)

Da Ferragosto temporali e calo delle temperature

Ne deriveranno temporali intensi e locali grandinate, oltre alle piogge e, dunque, un bilanciamento idrico, con valori dei quantitativi d’acqua che dovrebbero tornare ai livelli consueti del periodo. Si ritiene che Irpinia, Matese e Sannio saranno le zone maggiormente interessate dai fenomeni piovosi. Ma occorrerà prestare attenzione, sempre dal 15 agosto in poi, anche al vento: in alcuni casi le raffiche potrebbero comparire improvvisamente e toccare livelli importanti.