A 10 anni decide di togliersi la vita, il messaggio d’addio è devastante: “Sono il motivo per cui papà è andato via”

Un gesto estremo che nasconde dietro anni e anni di dolore. Il coraggio e al tempo stesso la disperazione di una bambina che non ha trovato il suo posto nel mondo.

Mettere al mondo un alto essere umano implica tutta una serie di impegni e di aspettative che non possono essere delusi. Non si può essere un genitore perfetto, nessuno lo è, ma perlomeno avere la consapevolezza della genitorialità e dei sacrifici che comporta sì. Un figlio non è un vestito che stanca o una borsa che passa di moda. E’ un impegno continuo, una ricerca costante e un’apprensione smisurata.

Suicida a 10 anni
Fonte: Canva

Crescere, infatti, in maniera sana ed equilibrata un’altra persona è il regalo più grande che un genitore possa fare a sé stesso, nonché ai suoi figli. La vita non è semplice, questo lo sappiamo molto bene, ma se non ci sentiamo pronti a crescere, educare e proteggere un altro essere umano, sarebbe sempre meglio non diventare madri o padri, proprio per non generare e alimentare un loop di profonda infelicità e angoscia.

Perché, insomma, decidere di popolare questo mondo, se non si è pronti ad assolvere a un compito così arduo e, proprio, per questo, così straordinario? I figli, infatti, capiscono molto di più di quello che i genitori esprimono e soffrono insieme a loro e per loro, interrogandosi sul senso della loro vita. Proprio come è accaduto a una bambina in Messico che ha deciso di togliersi la vita a soli 10 anni. Il motivo vi lascerà senza parole e forse anche un po’ angosciati.

10 anni di troppo: la tragica storia della bambina che è morta per fa vivere la madre

“Carissimi Re Magi, voglio solo chiedervi di fare in modo che mia madre possa essere la donna più felice del mondo dopo che non sarò più qui, perché per lei sono solo un dolore e una rovina per la sua vita da quando sono nata, sono il motivo per cui mio padre ha lasciato la nostra casa”, con questa lettera d’addio a Aguascalientes, in Messico, una bambina di soli 10 anni ha deciso che era giunto per lei il momento di abbandonare questo mondo ingrato.

Lettera d'addio
Fonte: Canva

La piccola, impiccatasi, è stata trovata senza vita a El Dia de Reyes, un popolare festival messicano dove le famiglie si scambiano regali che corrisponde alla nostra epifania. “Voglio chiedere a mia madre di essere calma, di non lavorare molto, il regalo migliore che posso chiedere è la sua felicità. Spero che un giorno ti ricorderai di me e in cielo, finalmente, mi abbraccerai”, si legge ancora nelle lettera scritta dalla bambina consapevole delle sue azioni, forse fin troppo.

“Penso che il miglior regalo per i Re Magi sia se mi uccido. Tu me lo hai sempre detto, ‘vorrei che non fossi mai nata’. Ti amo così tanto, mamma, so che i Re Magi non esistono ma ti do questo grande regalo”. In dono la morte per la libertà non di una, ma di ben due persone: madre e figlia, la prima incapace di amare e la seconda che ha amato troppo.