Uomo di 50 anni picchia ragazza di 25: le telecamere della palestra riprendono tutto

La violenza iniziata dal nulla e che ha lasciato tutti senza parole: ecco il video dell’uomo di 50 anni che ha aggredito una ragazza di 25 nel bel mezzo di una palestra.

Siamo all’interno di una sala pesi, lì dove le telecamere di sicurezza hanno ripreso il terribile momento in cui un uomo di 50 anni ha picchiato una ragazza di appena 25.

violenza donna in palestra
Foto da Canva

Il terribile fatto si è verificato a Pescara e ancora non si capisce che cosa possa aver provocato una simile reazione violenta (non che vi possa esser una giustificazione).

Ripercorriamo dunque i pochi fatti noti per cercare di comprendere quanto accaduto.

Il video della ragazza picchiata in palestra

Un fugace scambio di battute e poi la violenza: tutto accade in modo rapido e apparentemente totalmente immotivato.

uomo picchia ragazza in palestra
Screen da video

Ancora non è chiaro che cosa si siano detti i due ma quel che è certo è che una pescarese di 25 anni è finita al Pronto soccorso dell’ospedale Santo Spirito con traumi e ferite.

La ragazza è completamente sotto shock, sebbene fortunatamente le lesioni fisiche non siano risultate troppo gravi.

Ma che cosa è accaduto in particolare? Tutto inizia alle 15:30 di giovedì 28 luglio 2022.

La palestra era semivuota quando, senza nessun motivo apparente e dopo un veloce scambio di battute, un uomo di circa 50 anni ha sferrato una serie di pugni e calci a una ragazza, facendola finire a terra, tramortita.

Nel video si può notare l’uomo sferrare un potente pugno in pieno volto e proseguire poi con un calcio e ancora altri colpi quando la ragazza era ormai a terra.

Infine l’aggressore lancia anche un manubrio alla giovane, sfiorando a quel punto la vera e propria tragedia.

Solo il sopraggiungere di una terza persona ha consentito alla giovane di darsi alla fuga. L’aggressore però non si è arreso e ha inseguito la ragazza, salvata a quel punto dall’intervento delle altre persone presenti in palestra che hanno evitato il peggio.

Con i soccorsi sono poi arrivate anche le forze dell’ordine: un’inchiesta e un seguente processo appaiono oramai una conclusione inevitabile.

Dai primissimi accertamenti pare che l’uomo avesse un trascorso da addetto alla sicurezza per i locali della riviera pescarese ma certo ciò non può giustificare le immagini a dir poco agghiaccianti che, chi vuole, potrà rivedere qua sotto.