Hai visto la nuova casa di Brad Pitt? 40 milioni di dollari per una vera reggia

L’ultima pazzia di brad Pitt riguarda l’acquisto della sua ultima dimora, per la quale ha speso l’assurda cifra di 40 milioni di dollari.

Brad Pitt è tornato nuovamente sotto i riflettori e stavolta non c’entra la sua ex moglie Angelina Jolie.

Brad Pitt copertina
Foto da @bradpittofflcial

Infatti l’attore originario dell’Oklahoma ha appena stabilito il record per l’acquisto della casa più costosa nella zona di Carmel Highlands, una piccola comunità situata nella contea di Monterey, nello stato della California. Pitt ha sborsato 40 milioni di dollari per un castello che si affaccia sulla scogliera occidentale del paese e che ha visto passare nell’arco di un secolo una serie di celebri ed eccentrici artisti.

La nuova dimora di Brad Pitt

Come riporta il Wall Street Journal Brad Pitt ha speso 40 milioni di dollari per il suo nuovo acquisto. Si tratta di un maestoso castello situato sulle coste californiane. Si ritiene che sia la cifra più alta mai pagata per una proprietà nelle vicinanze.

castello Seaward
Foto da @vertikoff_photography

Conosciuta anche come Seaward, la nuova reggia dell’attore americano è una villa in pietra costruita nel 1918 dall’architetto americano Charles Sumner Greene. Quest’ultimo era famoso per le sue case bungalow in legno e per il suo stile naturalistico. Ma, sempre secondo il Wall Street Journal, per questa costruzione decise di optare per un materiale più resistente, ovvero il granito. Pitt, da sempre appassionato di architettura, è stato apparentemente affascinato dal fascino della struttura grezza di Greene.

È anche possibile che Pitt sia stato attratto dalla strana storia della casa e dalla sua schiera di residenti intellettuali e stravaganti. La villa apparteneva a D.L. James Jr, uno scrittore di romanzi, opere teatrali e sceneggiature per film di mostri, uno dei quali avrebbe ispirato il celebre Godzilla. Questo eclettico personaggio era anche amico di Charlie Chaplin, che ospitava spesso nel suo maestoso rifugio, così come la coppia di letterati John Gregory Dunne e Joan Didion.

Secondo il Wall Street Journal, anche il padre di D.L. James Junior, aveva un lato creativo, tanto da mettere in scena opere teatrali a New York. Non solo, era anche cugino di primo grado del famigerato rapinatore di banche Jesse James, anche se la parte rispettabile della famiglia non amava riconoscere questa parentela. Per pura casualità, l’ultimo proprietario della casa ha interpretato Jesse James nel film del 2007 L’assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford.