Difendi il tuo iPhone da chi vuole spiarti: con questi trucco nessuno potrà più vedere nulla di tuo

Apple ha deciso di introdurre una nuova funzione in grado di difendere il tuo iPhone da possibili attacchi informatici.

Apple ha in programma di rilasciare una nuova funzione che ha l’obiettivo di aggiungere un nuovo livello di protezione dagli attacchi hacker.

iPhone Apple
Foto da Canva

L’annuncio arriva dopo che almeno due aziende israeliane hanno sfruttato le falle nel software di Apple per introdursi da remoto negli iPhone senza che la persona colpita dovesse cliccare o toccare nulla.

La nuova modalità di Apple

La modalità lockdown arriverà sugli iPhone, iPad e Mac di Apple quest’autunno e, attivandola, bloccherà la maggior parte degli allegati inviati all’app Messaggi dell’iPhone. Ivan Krstić, responsabile della divisione Security Engineering and Architecture di Apple ha così dichiarato: “Anche se la stragrande maggioranza degli utenti non sarà mai vittima di attacchi informatici altamente mirati, lavoreremo instancabilmente per proteggere il piccolo numero di utenti che lo saranno”.

cellulare
Foto da Canva

Ciò significa continuare a progettare difese specifiche per questi utenti e sostenere i ricercatori e le organizzazioni di tutto il mondo che svolgono un lavoro di fondamentale importanza per smascherare le aziende mercenarie che creano questi attacchi digitali”. Ma in cosa consiste esattamente questa nuova funzionalità? La modalità Lockdown bloccherà vari tipi di allegati ai messaggi, disabiliterà le anteprime dei link, spegnerà alcune tecnologie di navigazione web, bloccherà gli inviti e le chiamate FaceTime da fonti sconosciute e disabiliterà l’impostazione di nuovi profili di configurazione o l’iscrizione alla gestione dei dispositivi mobili. Non solo, la nuova modalità blocca anche le connessioni via cavo agli iPhone quando sono bloccati.

L’azienda israeliana Cellebrite ha utilizzato tali connessioni manuali per accedere agli iPhone. I ricercatori di sicurezza ritengono che sia stata sfruttata una falla nel modo in cui Apple gestisce gli allegati ai messaggi. I rappresentanti di Apple hanno dichiarato di ritenere che gli attacchi sofisticati che la nuova funzione intende contrastare siano ancora relativamente rari. Infatti, secondo loro la maggior parte degli utenti non avrà bisogno di attivare la nuova modalità. Le aziende produttrici di spyware hanno sostenuto di vendere tecnologie ad alta potenza per aiutare i governi a contrastare le minacce alla sicurezza nazionale.

Ma i gruppi per i diritti umani e i giornalisti hanno ripetutamente documentato l’uso di spyware per attaccare la società civile. Per contribuire a rafforzare la nuova funzione, Apple ha dichiarato che pagherà fino a 2 milioni di euro per ogni falla che i ricercatori di sicurezza riusciranno a trovare nella nuova modalità. Apple ha inoltre dichiarato di voler concedere una sovvenzione di circa 10 milioni di euro ai gruppi che scoprono, denunciano e si adoperano per prevenire gli attacchi hacker mirati.