Moneta da un euro: se ha questo segno particolare può valere un sacco di soldi

Per la rubrica “numismatica che passione”, continuiamo il nostro tour all’insegna delle monete più belle e che valgono anche un sacco di soldi. Non ci credi? Continua a leggere allora per rimanere sbalordito.

L’altro giorno abbiamo parlato del fascino delle lire – soprattutto quelle più antiche – e della loro piccola fortuna anche se ormai, da più di 20 anni, l’euro è diventata la moneta unica non solo dell’Italia, ma anche del resto dei Paesi membri dell’Unione Europa. All’epoca fu una rivoluzione accolta anche abbastanza bene in realtà.

1 EURO
Fonte: Canva

Il pensiero, infatti, di non dover più scambiare i soldi, una volta arrivati in Germania o in Francia, è stato sicuramente un gran sollievo. Niente conti, niente calcoli particolari. Si aveva, più o meno, accortezza di quanto si stesse spendendo, proprio perché il commercio era diventato trasversale, nonché universale. Insomma, una comodità non indifferente se ci pensiamo bene. Tuttavia, a distanza di anni, molti italiani però sono arrivati alla conclusione che forse l’euro non era proprio quella ventata economica che ci avrebbe salvato tutti indistintamente.

La frase, pronunciata nel lontano 1999, dell’allora presidente del Consigli Romano Prodi “Con l’euro lavoreremo un giorno di meno, guadagnando come se lavorassimo un giorno di più”, infatti, non è stata sicuramente rispettata. Lavoriamo forse anche di più, e in condizioni davvero precarie, per acquistare molto di meno. Le vacanze, infatti, per tanti italiani col passare del tempo sono diventate un vero e proprio lusso ad appannaggio di chi davvero godeva mensilmente di un benessere tale da non doversi preoccupare nemmeno delle spese fisse o delle bollette.

Con l’inflazione degli ultimi mesi, poi, il nostro potere d’acquisto si è ridotto considerevolmente. Insomma, si tratta di una di quelle che non solo non si sono autoavverate, ma che sono anche invecchiate malissimo. Tuttavia, anche l’euro può rappresentare, in alcuni casi, una piccola fortuna economica. Non ci resta che scoprire come e quali sono le monete che valgono di più al momento.

Il rovescio dell’euro: quando un animale può valere tantissimi soldi

Siamo quindi ora pronti ad aggiornare la nostra rubrica “numismatica che passione”. Sappiamo benissimo, infatti, quanto il retro delle monete, oltre al “classico” uomo vitruviano di Leonardo Da Vinci e Dante Alighieri qui in Italia, possa contenere tantissimi altri simboli. Un po’ come accade con le monete commemorative da due euro.

1 euro gufo
Fonte: Web Source

 

In questo caso quindi, la moneta che vale davvero abbastanza soldi è quella di 1 euro con gufo sul retro. Per quanto si tratti di una moneta abbastanza comune, coniata dalla Grecia dal 2002 per rappresentare la civetta Atena e la millenaria cultura ellenica, alcuni collezionisti non si sono lasciati sfuggire un dettaglio che può valere una fortuna.

In alcune monete da un euro col gufo sul retro, infatti, sarebbe stata incisa una S accanto alla civetta, dove si trova la stella sotto l’uccello. Proprio per questo, si è pensato che si trattasse di una coniatura speciale che potesse far fruttare un bel po’ di soldi. Tuttavia, non è così. La S che troviamo fa riferimento al Suomi, ovvero il nome originario della Finlandia, che ha prodotto per il primo anno le monete elleniche. Non ha quindi alcun valore speciale, a differenza di quelle coniate del 2015, che possono essere vendute anche a 15 euro.