48enne accoltella due fratelli: finisce nel sangue una banale lite di condomino

Una situazione che diventa una lite e finire nel peggiore dei modi: con un uomo che accoltella due fratelli.

Dalla lite al sangue: l’uomo avrebbe impugnato l’arma presente in cucina per compiere l’orribile atto. Un semplice litigio condominiale, di cui non si conoscono i motivi, finito davvero nel peggiore dei modi.

accoletellati lite condominio
Foto da Canva

Lite condominiale finisce nel peggiore dei modi, l’accoltellamento sfocia nel sangue per cui la lite che ha coinvolto anche due fratelli degenera in tentato omicidio. E’ quello che è accaduto in un condominio a Primavalle, a Roma. I Carabinieri della Stazione di Roma Montespaccato sono dovuti intervenire per omicidio e lesioni aggravate.

Lite condominiale finisce in accoltellamento: cosa è accaduto

Un uomo di 48 anni è stato accusato di aver accoltellato due persone: un fratello e una sorella nella notte del primo agosto scorso. Tutto sarebbe nato da una lite condominiale, che però aveva già dei precedenti. Secondo i militari infatti c’erano stati altri screzi avvenuti all’interno del condominio per cui si era arrivato a danneggiare la porta della donna che viveva nell’abitazione. Non si capiscono bene i motivi di questo episodio avvenuto prima della folle aggressione con il coltello.

Dopo questo momento la donna, di 21 anni, insieme al fratello, si è recata presso il condomino residente al piano superiore per chiedere spiegazioni. L’uomo, uscito dall’appartamento avrebbe iniziato una lite con i due. Avendo poi perso la testa sarebbe rientrato in casa per prendere un coltello e accoltellare i due. Avrebbe colpito entranti con vari fendenti.

accoletellati lite condominio
Foto da Canva

La donna è stata subito condotta presso l’ospedale Cisto Re dove è stata tenuta sotto osservazione a causa della ferita all’addome provocata dal fendente. Il fratello è stato trasportato con l’ambulanza presso il San Filippo Neri. In questo nosocomio è stato visitato e dimesso con una prognosi di 10 giorni. Lui ha avuto una ferita al torace. Insomma i due fratelli hanno rischiato la vita per una lite.

I Carabinieri infranto hanno sequestrato il coltello dell’uomo, presente nella sua abitazione, e hanno arrestato il 48enne. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto e ha disposto anche il trasferimento in carcere per l’uomo che adesso dovrà subire un processo per tentato omicidio e lesioni aggravati contro i due fratelli. Insomma una storia che è finita nel peggiore dei modi e che ci insegna come da un semplice litigio può scaturire qualcosa di molto più brutto. I due ragazzi hanno rischiato di morire e sicuramente non dimenticheranno mai più questo giorno.