Investe per errore la figlia di un anno: i vicini raccontano le strazianti urla del padre

Padre investe e uccide per errore la figlia. I vicini: “Urla tremende difficili da descrivere”. Una tragica storia macchia di sangue il Ferragosto italiano.

A Tombelle di Vigonovo in provincia di Venezia, al confine con quella di Padova, intorno alle 11.20 dello scorso lunedì, il giorno di Ferragosto, sia consumata una tragedia, un vero e proprio dramma che purtroppo ha visto la morte di una bambina.

Padre disperato investe figlia
Foto da Canva

Le primissime ricostruzioni hanno parlato di una bimba di 1 anno e 8 mesi travolta e uccisa da una macchina in retromarcia.

Con il passare delle ore, il quadro della tragica vicenda è andato sempre più delineandosi, evidenziando alcuni dettagli che hanno reso il fatto, se possibile, ancor più drammatico.

Ecco che cosa sarebbe accaduto.

Stava facendo retromarcia e ha ucciso la figlia: la disperazione del padre

Secondo quanto si può apprendere sul web, Chiara sarebbe stata investita inavvertitamente dal papà mentre faceva retromarcia nel cortile di casa.

retromarcia padre uccide filai
Foto da Canva

I soccorsi sono intervenuti tempestivamente ma il personale sanitario non ha potuto purtroppo far altro se non constatare il decesso della piccolo, e ciò nonostante tentativi di rianimazione ripetuti e l’intervento anche dell’elisoccorso. Le lesioni da schiacciamento sono del resto apparse, sin da subito, troppo gravi.

Strazianti le testimonianze dei vicini della famiglia coinvolta (padre, madre e tre figli).

“Siamo tutti sconvolti – ha commentato una vicina di casa -. Una famiglia da sogno, sempre uniti. Il loro figlio piu’ grande giocava con nostro nipote”.

“Il mio compagno – aggiunge una dirimpettaia – ha sentito le urla strazianti. ‘Aiutatemi’, gridavano. Ma non pensavamo una tragedia del genere”.

Sul luogo della tragedia in tarda mattinata è arrivato anche il parroco del paese, don Fabio, e la vicesindaco di Vigonovo, Luisa Sattin.

I carabinieri di Vigonovo e di Chioggia hanno informato l’autorità giudiziaria e avviato le dovute indagini.

Intanto la madre e i due fratelli maggiori della piccola pare abbiano lasciato la casa, mentre lo zio, cognato del padre, ha voluto condividere un ricordo della piccola Chiara, spendendo parole veramente commoventi:

“Un piccolo angelo ci ha lasciato oggi per una terribile fatalità. Una tragedia per la quale è difficile trovare una parola di consolazione. Perché non c’è consolazione alla perdita di una bimba di un anno e mezzo”.

La notizia ha fatto subito il giro del Paese, sconvolgendo tutti, anche il sindaco di Vigonovo, Luca Martello.

“È una grande tragedia – ha detto -. Mi auguro che la comunità ora sappia fare scudo attorno a questa famiglia, per tutelare lei e il grande dolore di chi non ha commesso qualcosa consapevolmente. Sono incidenti che purtroppo accadono, ulteriori informazioni non spostano nulla, non aiuteranno ad evitare che riaccadano”.

Fonte: Fanpage.it