È arrivata a pesare 17 chili: la storia della ragazza che vive con una mela al giorno

Una donna si è ridotta a pesare meno di 20 chili, lasciando i dottori inorriditi e con una reazione che ha fatto il giro del web.

Una donna anoressica è arrivata a pesare 17 kg, un peso inimmaginabile per una persona adulta come lei, considerato che ha 26 anni.

mela
Foto da Canva

Ma è stato il commento del dottore che l’ha visitata a lasciarla senza parole. Infatti, il medico le ha detto che potrebbe recitare in un film dell’orrore. Insomma, delle parole non troppo leggere per una ragazza in questo stato.

La ragazza che pesa quanto una bambina

La protagonista della vicenda è Kristina Karyagina, russa, che è pericolosamente sottopeso perché si rifiuta di mangiare. Addirittura le è stato detto che potrebbe morire entro un anno se non viene curata. Il medico le ha persino chiesto se avesse mai pensato di interpretare un cadavere vivente a causa della sua figura scheletrica, nel tentativo di farle cambiare mentalità. La Karyagina ha smesso di mangiare correttamente quando era al liceo e da allora è diventata così magra che ora pesa come un bambino medio di quattro anni.

Kristina Karyagina
Foto da Canva

Originaria di Barnaul, la ventiseienne ha trascorso anni a seguire una dieta che consisteva principalmente in piccoli pezzi di mela e banana. È già più leggera delle persone morte a causa dell’anoressia, che può uccidere persone che pesano tra gli 8 gli 11 kg, causando gravi danni agli organi. Una influencer russa però è arrivata in suo soccorso. Maria Kokhno, questo il suo nome, ha usato i suoi 520 mila followers su Instagram per lanciare una campagna a favore di Kristina, secondo quanto riportato dalle cronache locali. Ha detto: “So cosa si prova quando qualcuno ti mette davanti un pasto e tu non puoi mangiarlo. Anche quando si è consapevoli che si sta morendo, non si riesce comunque a mangiare”.

La sua campagna ha contribuito a raccogliere circa 2 mila euro, che permetteranno alla diretta interessata e alla sua mamma di raggiungere Nizhny Novgorod, nella Russia occidentale, per le cure. Il dottore che l’ha visitata avrebbe fatto il commento da film dell’orrore durante un recente appuntamento. Avrebbe chiesto alla sua nuova paziente: “Ha mai pensato di interpretare una parte in un film dell’orrore? Forse un cadavere vivente?”. Il dottore ritiene che se la paziente riuscirà a cambiare il suo atteggiamento nei confronti del cibo, si troverà sulla strada della guarigione.

La signorina Karyagina è riuscita a mangiare qualcosa di diverso dalla mela o dalla banana per la prima volta dopo mesi, durante il secondo giorno di trattamento. Sua madre Marina ha dichiarato: “Alcuni giorni fa ho visto mia figlia mangiare kasha (un porridge a base di grano saraceno cotto o di cereali simili) e non potevo credere ai miei occhi! Prima di quel giorno, la sua dieta quotidiana comprendeva solo un piccolo pezzo di mela o di banana, acqua e succo di frutta”.