Google, allerta per milioni di persone: tutti i dispositivi a rischio | Cosa sta succedendo

Lanciato un allarme per tutti gli utilizzatori di Google: tutti i dispositivi che utilizzano un software o il browser sono a rischio: scopriamo per quale ragione.

La scoperta è stata fatta alla fine dello scorso mese e per l’esattezza il 30 agosto durante un controllo di routine. Come sempre accade, il gigante tech Google controlla periodicamente il proprio browser e i propri sistemi per accertarsi che non vi siano delle vulnerabilità che mettano a rischio la sicurezza dei propri utenti. Purtroppo con delle app a sviluppo continuo è complicato non solo renderle invulnerabili agli attacchi degli hacker, ma anche trovare tutte le possibili porte d’ingresso che il browser o l’app concede ai malintenzionati.

Allerta GooglePer questa ragione Google, ma anche tutte le altre aziende tech che possiedono milioni di utenti invitano le persone di tutto il mondo a controllare l’arrivo di nuovi update e aggiornare il prima possibile le loro app. Gli aggiornamenti, infatti, non sono condivisi con la community solo per fornire aggiornamenti e nuove funzionalità, ma anche per correggere quegli errori che vengono scoperti man mano.

Secondo quanto rivelato dalla stessa azienda, dunque, il 30 agosto è stata scoperta una grave vulnerabilità di sistema che verrà rattoppata proprio con l’aggiornamento che è stato condiviso nella giornata di oggi per tutti i sistemi: windows, mac e linux. Proprio a causa della grossa vulnerabilità riscontrata, Google invita tutti gli utenti ad aggiornare subito i propri device per non incorrere nel rischio di qualche attacco informatico che potrebbe bloccare il sistema e causare altri tipi di problema.

Google allerta i suoi utenti: bisogna aggiornare il sistema per evitare dei rischi

Stando a quanto rivelato dal tabloid britannico ‘The Sun‘, il bug potenzialmente dannoso è stato scoperto prima dagli utenti che dai tecnici di Google. Il potenziale rischio è stato segnalato in questi giorni al gigante tech, il quale ha risposto agli utenti di essere a conoscenza della scoperta e di aver già approntato la contromossa per rimediare alla vulnerabilità: “Siamo consapevoli di un report su un attacco hacker per CVE-2022-3075 esiste nel web”.

Insomma la problematica è nota ed è stata risolta con il nuovo aggiornamento, dunque i milioni di utilizzatori di Google possono evitare rischi semplicemente aggiornando il browser. Per capire se l’aggiornamento non è stato fatto basta guardare l’icona in alto a destra, se è verde possedete già l’ultimo aggiornamento, se è arancione o rosso bisogna aggiornare ed il rischio per il vostro sistema può essere medio o alto.

Per farlo – se l’aggiornamento non è impostato in automatico – basta cliccare sui tre punti, scegliere la voce “Guida” e successivamente “Informazioni su Google Chrome” ed infine “Aggiorna Google Chrome”. Una volta finita la procedura è sempre consigliabile riavviare il sistema per rendere effettive le novità appena installate.