I Savoia di nuovo alla conquista del Sud: il progetto di Emanuele Filiberto parte dal calcio

Con un annuncio a sorpresa Emanuele Filiberto di Savoia ha annunciato l’intenzione di portare avanti un progetto per il rilancio del Sud.

Dopo aver unificato l’Italia, il Regno dei Savoia è durato all’incirca 80 anni. Il nostro Paese, dopo aver patito le conseguenze della Seconda guerra mondiale hanno infatti deciso di votare per la costituzione della Repubblica e per l’esilio dei regnanti. Da quella decisione storica sono passati altri 80 anni circa e l’erede della casata dei Savoia, il Principe Emanuele Filiberto viene spesso a fare visita alla sua terra d’origine.

L’erede della casata Savoia in questi anni ha per lo più preso parte a programmi televisivi in qualità di ospite, commentatore, concorrente dei talent show e giudice di talent show. Ogni volta che è stato intervistato, Emanuele Filiberto ha colto l’occasione per esprimere il suo amore nei confronti dell’Italia e la voglia di poter tornare ad avere un ruolo attivo nel Paese dei suoi avi.

I Savoia puntano nuovamente alla conquista del sud: il progetto di rilancio del meridione di Emanuele Filiberto

Il momento di provare a fare qualcosa di concreto pare sia giunto, visto che il principe ha deciso di investire in un progetto calcistico, e non solo, in Campania. Secondo quanto rivelato da Ansa, Emanuele Filiberto potrebbe presto acquistare la società calcistica campana Savoia 1908. La scelta di acquistare proprio questo club, che al momento milita nel campionato di Eccellenza, non è affatto casuale, visto che tra la società e la casata dei Savoia (come suggerisce il nome stesso) c’è un legame diretto già dall’anno della fondazione: il club è stato fondato dai proprietari dei mulini dei pastifici di Torre Annunciata in onore dei Savoia.

Nelle brevi dichiarazioni fornite da Emanuele Filiberto all’agenzia di stampa si capisce che ancora l’acquisto non è stato definito ma che le intenzioni vanno ben oltre il progetto calcistico: “Abbiamo richiesto tutta la documentazione per valutare l’acquisto della società. Ma non ci fermiamo qui. Vogliamo creare una Academy con borse di studio per i giovani talenti e i ragazzi del Sud Italia”.

L’acquisto della società è solo una parte del progetto dunque, che prevede l’istituzione di un vivaio all’avanguardia per tutti i giovani talenti del sud Italia e anche provenienti da altre parti del Paese. Giovedì 10 ci sarà una conferenza stampa alla Basilica della Madonna della Neve di Torre Annunziata in cui il principe fornirà tutti i dettagli del progetto che ha intenzione di portare avanti nei prossimi anni.

Anche in questo caso la scelta del luogo in cui tenere la conferenza stampa non è stato casuale e a spiegarlo è stato lo stesso Emanuele Filiberto: “Perché lì nasce la città, è il cuore del quartiere con la maggior incidenza della camorra e al tempo stesso il rione in cui c’è più voglia di ripartire. Nel calcio e non solo”.