Il deserto diventa verde: cosa sta succedendo? È la fine del mondo? | La verità dietro l’incredibile trasformazione

Sono immagini a dir poco surreali quelle che arrivano dal deserto saudita che sembra aver letteralmente cambiato colore passando dal marrone rossiccio al verde. Dietro questa trasformazione c’è una inaspettata verità.

È uno scenario che ha quasi del surreale e che in molti non pensavano sarebbe mai stato possibile vedere quello che arriva nientemeno che dal deserto saudita, una distesa chilometrica di sabbia marrone-rossiccia e null’altro. Che però sembra essersi radicalmente trasformato nelle ultime settimane, e sono le immagini satellitari a confermarlo: dalle istantanee realizzate a decine di chilometri di altezza infatti, si può notare qualcosa che ha lasciato a bocca aperta anche gli esperti e profondi conoscitori di aree desertiche.

Trasformazione del deserto
Il deserto saudita cambia colore (Newnotizie / Foto twitter)

Una vasta porzione di questo territorio si è infatti improvvisamente ‘tinta’ di verde e la colorazione è talmente intensa ed estesa che, per l’appunto, anche i satelliti Nasa sono riusciti a vederla. Ma come è possibile e a cosa è dovuta questa inaspettata variazione di tonalità?

Il deserto di colore verde: le immagini sono già virali. Ma cosa sta accadendo?

Nessun mistero o men che meno l’azione inquinante dell’uomo, dietro a questa inaspettata trasformazione c’è solo madre natura. Le immagini mozzafiato sono diventate virali negli ultimi giorni e raffigurano cammelli pascolare su quella che altro non è che una fitta distesa di vegetazione venuta a formarsi sulla sabbia desertica grazie alle intense piogge e alle conseguenti inondazioni che, in misura superiore alla media, hanno interessato negli ultimi mesi questo territorio. Erba fresca, cespugli ed altre piante, sono così spuntati sulla terra arida e secca, ora rigogliosa e verdeggiante; intere alture hanno cambiato colore ed in tanti hanno subito associato il fenomeno alla nota profezia del Profeta Muhammad ricordando, anche sui social, le sue parole: “L’ultima ora non verrà finché la terra dell’Arabia non tornerà ai prati e ai fiumi (come lo era in passato)”.

Eccesso di pioggia e acqua intrappolata nel sottosuolo: così il deserto sta cambiando

Guardando agli ultimi anni non è la prima volta che accade e, a dire il vero, il deserto saudita ha fatto registrare, da diverso tempo a questa parte, un inaspettato incremento della vegetazione. Accanto ai periodi favorevoli dal punto di vista meteorologico infatti, le istituzioni hanno cercato di estrarre acqua intrappolata nel sottosuolo allo scopo di favorire la crescita delle piante nelle aree desertiche e provvedere in tal modo a trasformarle. Guardando alle immagini satellitari degli anni ’90 infatti si possono già notare cambi verdi, coltivati a frumento ed altre sementi e da allora sono costantemente aumentati.

Foto deserto color verde
Gli esperti spiegano che cosa sta succedendo (Newnotizie / Foto Twitter)

Quello che non è dato sapere ad oggi è quanta acqua sia intrappolata sotto al secco strato desertico ma uno studio di oltre dieci anni fa ad opera di un team di idrologi ha permesso di accertare che estrarre acqua dal deserto potrebbe essere economicamente conveniente solo per mezzo secolo. Quanto accaduto negli ultimi mesi, in ogni caso, non è legato all’acqua sotterranea quanto a quella proveniente dal cielo: gli indici di pluvimetria registrati nelle ultime settimane sono stati infatti da record e proprio questo eccesso di pioggia ha consentito alle piante di tornare a vivere in un territorio così inospitale.